I Reds piegano 3-0 il Nottingham Forest. Jota mostra la maglia di Diaz, assente dopo il rapimento dei suoi genitori. Quarta partita di fila senza vittoria per il Brighton. I Toffees passano in casa del West Ham

Francesco Calvi

Quattro gare di Premier League senza vittorie. Il Brighton di Roberto De Zerbi si blocca anche contro il Fulham: dopo essere andato in vantaggio con una rete di Ferguson, si lascia recuperare e pareggia 1-1. Non è un weekend da incorniciare per gli italiani di Inghilterra: Zaniolo, titolare con l’Aston Villa, non brilla e viene sostituito all’intervallo. La squadra di Emery, però, vince comunque contro il Luton (3-1). Colpo Everton, che passa in casa del West Ham. Facile successo del Liverpool sul Nottingham Forest.

brighton-fulham 1-1

—  

Un gol del solito Ferguson stavolta non basta e la squadra di De Zerbi ottiene un pareggio dopo una gara complicata. Il tecnico italiano lascia inizialmente in panchina Ansu Fati: al centro dell’attacco c’è proprio Ferguson, supportato da Lallana e Baleba, mentre Adingra e Mitoma sono chiamati a spingere sulle fasce. Il giapponese è, come sempre, la spina nel fianco per la difesa ospite. Dopo un quarto d’ora Leno ha già dovuto compiere due miracoli, mentre l’esterno di De Zerbi ha sprecato una buona chance calciando al lato della porta. Al 26’ Ferguson la sblocca con un tiro rasoterra dal limite dell’area: ad appena 19 anni e 10 giorni, sale a quota 11 gol in Premier League. Da lì in poi il Brighton tenta di amministrare la gara, riuscendoci fino all’intervallo: al 45’ il Fulham non ha mai calciato in porta, però si rifà nella seconda frazione. Al 65’, infatti, i Cottagers approfittano di un errore del Brighton in fase di costruzione, rubano palla ai difensori e pareggiano con un tiro dalla distanza di Palhinha. L’ingresso in campo di Ansu Fati, Buonanotte e Joao Pedro non cambia la partita: i Seagulls sfiorano il 2-1 in pieno recupero, ma arrivano al triplice fischio sul punteggio di 1-1.

aston villa-luton town 3-1

—  

Un weekend da cancellare per il Luton Town, che perde contro l’Aston Villa e – anche a causa della vittoria del Bournemouth – scivola nella zona rossa della classifica. Emery rilancia Zaniolo titolare e poi lo sostituisce durante l’intervallo. Nicolò non brilla e rimedia un’ammonizione al 28’. I Villains, invece, dominano in lungo e largo. Al 17’ sono già avanti con una rete di McGinn, che va a segno grazie a un ottimo schema su calcio di punizione. Al 46’ Bailey prende il posto di Zaniolo e, tre minuti più tardi, offre a Diaby (con una sponda di testa in area) il pallone del 2-0. Il Luton va in tilt e, al 62’, subisce anche il tris: è un autogol di Tom Lockyer, che prova ad anticipare Watkins ma spedisce la palla nella sua stessa rete. Nel finale arriva un’altra autorete, con Emiliano Martinez che provoca il definitivo 3-1: la palla, colpita di testa da un suo compagno, sbatte sulla traversa e dopo sulla schiena dell’argentino, per poi rotolare in fondo alla rete.

liverpool-nottingham forest 3-0

—  

Jota, Nunez e Momo Salah: per i Reds segnano tutti i componenti del tridente offensivo, che lanciano la squadra di Klopp a -3 dalla vetta della classifica. Il match contro il Nottingham Forest è praticamente a senso unico. Il Liverpool domina già nella prima mezzora, però realizza l’1-0 al 31’ dopo un tiro da posizione defilata di Nunez: Turner respinge, Jota ribatte in rete. Il portoghese festeggia il gol mostrando ai tifosi la maglia di Luis Diaz, che non va neppure in panchina dopo lo shock per la notizia relativa al rapimento dei suoi genitori. Gli attaccanti del Liverpool sono bravi a non far pesare l’assenza del colombiano: al 35’ Salah duetta con Szboloszlai, che serve a Nunez un pallone facile da spingere in rete. Il tris, al 77’, è firmato dall’egiziano con la collaborazione del portiere avversario: Turner cerca di intercettare un lancio lungo ma si lascia scavalcare dal pallone, Salah ne approfitta e sigla il 3-0 a porta vuota

west ham-everton 0-1

—  

In campo alle ore 14, i Toffees firmano la sorpresa della giornata passando in casa del West Ham. La rete decisiva porta la forma di Calvert-Lewin, che sale a quota 50 gol in Premier League con una perla al 51’. Poco dopo l’intervallo, infatti, Harrison serve il centravanti al limite dell’area. Rivolto con le spalle alla porta, il 26enne controlla, si gira e calcia all’angolino. La sua rete pesa come un macigno, perché l’Everton sale a quota 10 punti in classifica, a +5 dalla zona retrocessione. Nel finale la squadra di Dyche si compatta e resiste agli attacchi degli Hammers, concedendo pochissimo negli ultimi metri. Calvert-Lewin sfiora il raddoppio prima della sostituzione all’89’, mentre Benrahma va a un passo dall’1-1 durante i minuti di recupero. Pickford nega all’algerino la gioia del gol e il match termina 0-1.



By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//zouzougri.net/4/6884838