Quando le civette sono entrate dai cancelli di Coverciano le hanno notate tutti, nel club Italia. Poche ore dopo le dichiarazioni in questura di Fabrizio Corona, la polizia giudiziaria incaricata dalla Procura di Torino ha varcato il ritiro dell’Italia per i due giocatori indicati dall’ex re dei paparazzi come scommettitori: Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo. A loro è stato notificato un avviso di garanzia.

Sandro Tonali

 (ansa)

Il centrocampista del Newcastle e l’attaccante dell’Aston Villa sono stati ascoltati in una stanza del ritiro azzurro a Coverciano. I pm hanno voluto saperne di più circa il sistema di scommesse illegali attraverso cui puntava il centrocampista della Juventus Nicolò Fagioli. Lui, il 22enne bianconero, ha ammesso ai pm e poi al procuratore federale di aver giocato sul calcio. Insomma, una confessione.

Figc, notificati atti indagine. Giocatori lasciano ritiro

In una nota la federcalcio ha comunicato che “nel tardo pomeriggio di oggi, la Procura della Repubblica di Torino ha notificato atti di indagine ai calciatori Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo, attualmente in raduno con la Nazionale presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano. A prescindere dalla natura degli atti, ritenendo che in tale situazione i due calciatori non siano nella necessaria condizione per affrontare gli impegni in programma nei prossimi giorni, la Federazione ha deciso, anche a tutela degli stessi, di consentirne il rientro presso i rispettivi club”. I due sono adesso indagati dalla procura di Torino.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//dukingdraon.com/4/6884838