Il principe William riprende oggi gli impegni pubblici – dopo la pausa per l’intervento all’addome e il ricovero della moglie Kate, che ora affronterà un lungo periodo di convalescenza – per garantire la sua presenza in un momento di grande difficoltà per la monarchia britannica a causa dalla malattia di re Carlo III, trasferitosi ieri da Londra alla residenza di Sandringham nel Norfolk, Inghilterra orientale, per riposarsi in seguito al primo trattamento contro il suo non precisato tumore.
    E’ previsto che l’erede al trono consegni alcune onorificenze nel castello di Windsor, inclusa quella di membro dell’Ordine dell’impero britannico (Mbe) alla ex campionessa della nazionale di calcio femminile inglese Ellen White, che nel 2022 ha concluso la sua carriera dopo una serie di grandi successi. In serata il principe prenderà parte al gala annuale di raccolta fondi della London Air Ambulance nel centro di Londra.

 

 

    Rispetto alle condizioni del sovrano, le uniche informazioni sono quelle riportate dai tabloid, come il Sun: stando a una fonte di Palazzo ieri è apparso “nella sua consueta buona forma” e “solo un po’ frustrato dal fatto che le sue condizioni abbiano influenzato non solo i suoi piani ma anche quelli degli altri”.
    Mentre per il Mail, anche per volere dello stesso Carlo, la ripresa degli impegni pubblici da parte di William sarà inizialmente limitata per permettere all’erede al trono di essere vicino a Kate, alle prese con un lungo recupero dopo l’intervento alla London Clinic per un problema di salute non specificato, e ai tre figli piccoli.
    Sui giornali viene dato ampio risalto all’incontro “volante”, così viene definito, avvenuto ieri fra Harry, venuto nel Regno appositamente dagli Stati Uniti, e il padre Carlo, che è durato in tutto tra i 30 e 40 minuti, troppo poco secondo alcuni per l’attesa riconciliazione dopo lo strappo traumatico del principe ‘ribelle’ dalla Royal Family nel 2020 e le tensioni più recenti.
    Viene anche sottolineato il ruolo della principessa Anna per sopperire all’assenza di reali senior. La 73enne sorella del sovrano è infatti nota per la sua straordinaria energia e la capacità di occuparsi degli eventi pubblici di rappresentanza: l’anno scorso sono stati ben 457 per lei. Considerando che la regina Camilla, nonostante sia diventata punto di riferimento per la monarchia, deve comunque essere al fianco del marito Carlo in un momento tanto difficile, Anna è pronta a dare un enorme contributo alla ‘Firm’ nelle prossime settimane. 

Video ‘In Camilla We Trust’, il Regno ora si affida a lei

 

   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//chalaips.com/4/6884838