Un uomo di 32 anni è stato arrestato in Pennsylvania dopo aver mostrato la testa del padre decapitata in un video su YouTube. Lo riportano i media statunitensi. Justin Mohn, accusato dell’omicidio del genitore, nelle immagini mostra il raccapricciante trofeo e parla del padre, impiegato federale per 20 anni, come di un traditore e invocando la morte di tutti i funzionari, oltre che attaccare l’amministrazione del presidente Joe Biden, il movimento Black Lives Matter, la comunità LGBTQ e gli attivisti antifa.

A Mohn il tribunale ha negato la libertà su cauzione. Nel video, intitolato ‘Mohn’s Militia – Call To Arms For American Patriots’ e citato nella denuncia della polizia, si vede Mohn indossare guanti e tenere la testa del padre in un sacchetto di plastica, poi messa in una pentola da cucina. YouTube ha rimosso il video, della durata di oltre 14 minuti, poche ore dopo la sua pubblicazione. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *