Edizioni Artdigiland pubblica un nuovo libro della collana dedicata ai maestri della fotografia del cinema italiano. Il volume sarà presentato giovedì 21 settembre, alle 18, alla Casa del Cinema di Roma.

Edizioni Artdigiland presenta un nuovo libro della collana dedicata ai maestri della fotografia del cinema italiano: Interno giorno. Come il cinema entrò nelle nostre vite di Daniele Nannuzzi.
Figlio del notissimo autore della fotografia Armando Nannuzzi, Daniele si forma accanto a lui lavorando con i più grandi registi dell’epoca: Mauro Bolognini, Luigi Comencini, Federico Fellini, Antonio Pietrangeli, Luchino Visconti e tanti altri. In pochi anni si afferma come autore della fotografia firmando film di Carlo Lizzani, Franco Zeffirelli, Alejandro Jodorowsky, Sergej Bondarčuk, Tinto Brass, Enzo Monteleone. Con il film di quest’ultimo El Alamein, la linea del fuoco si aggiudica il David di Donatello, il Golden Globe e una nomination ai Nastri d’argento.
Dopo tanti anni di cinema riaffiora un vecchio sogno: illuminare un palcoscenico. Cura così la luce di una lunga serie di spettacoli teatrali: all’Opera di Roma, nei teatri di Salerno, Spoleto, San Pietroburgo, Varsavia, affermandosi anche come lighting designer. Nel 2023 riceve il premio alla carriera dal Festival Le Giornate della Luce di Pordenone.
Questo percorso unico, vissuto sempre sul campo attraverso quasi sessant’anni di storia del cinema italiano e internazionale e altre arti, è restituito con piglio narrativo e autobiografico nel volume Interno giorno. Come il cinema entrò nelle nostre vite, edizione di pregio di grande impatto iconografico, per 315 pagine a colori, con prefazione di Caterina d’Amico e testimonianze di Enzo Monteleone e Alberto Negrin.
Interno giorno sarà presentato giovedì 21 settembre 2023 alle 18.00 presso la sala Cinecittà della Casa del cinema di Roma (Largo Marcello Mastroianni 1, Villa Borghese) alla presenza, intorno all’autore, degli sponsor del libro, dei rappresentanti dell’AIC – Associazione Italiana Cineoperatori, di cui Nannuzzi è stato per molti anni presidente, di registi, autori della fotografia, attori ed esponenti del mondo della cultura.
Con Daniele Nannuzzi e Silvia Tarquini (Edizioni Artdigiland) interverranno Enzo Monteleone, Alberto Negrin, Gianni Quaranta, Vittorio Storaro, Luciano Tovoli e altri illustri testimoni.

Scrive Daniele Nannuzzi nella quarta di copertina:

Dopo cinquantacinque anni di immersione in questo lavoro che amo più di me stesso, ho deciso di scrivere un racconto sulla mia vita personale e professionale. Perché Interno giorno? Perché non volevo che fosse solo un catalogo delle mie esperienze cinematografiche ma che partisse dall’intimo della mia famiglia. Il racconto inizia nel 1939, anno in cui Armando Nannuzzi, mio padre, per caso, si ritrovò a Cinecittà come aiuto assistente operatore sul set de La corona di ferro di Alessandro Blasetti, e narra di come il cinema, come in una favola, entrò nelle nostre vite.

Scrive Caterina d’Amico nella prefazione:

[Un] libro di ricordi, ricco di immagini splendide e preziose, dal quale apprendiamo che – come a tutti – anche a Daniele Nannuzzi la vita ha riservato gioie, dolori, opportunità, ostacoli, che sembra aver affrontato sempre con equilibrio. In lui c’è una leggerezza che non è superficialità, una passionalità che non provoca drammi, una dedizione non ossessiva che produce energia. Attraverso le sue esperienze conosciamo un uomo generoso, innamorato del proprio lavoro, aperto al dialogo e alla collaborazione.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//keewoach.net/4/6884838