Almeno undici persone sono rimaste ferite e diversi edifici sono stati danneggiati dopo che un attacco di droni russi nella regione di Odessa ha provocato un incendio, rende noto il servizio statale d’emergenza ucraino su Telegram. Tra i feriti ci sono anche tre bambini, viene specificato. 

In precedenza una serie di esplosioni era stata udita nella città ucraina di Kherson, secondo i media locali. L’allarme antiaereo è scattato nella notte anche nella regione di  Mykolaiv.

Il ministero dell’Interno russo ha inserito intanto nella lista di ricercati federali Kyrylo Budanov, il capo dell’agenzia di intelligence militare ucraina Hur. Lo rendono noto i media locali. Budanov è stato accusato di “terrorismo” dal comitato investigativo russo in ottobre, insieme ad altri alti ufficiali militari ucraini. La banca dati del dicastero di Mosca afferma che Budanov è ricercato ai sensi del codice penale russo, ma non specifica per quale articolo sia indagato.

Il Cremlino sostiene che è responsabile di atti di terrorismo dovuti al ruolo dell’Hur negli attacchi dell’Ucraina contro il Ponte di Crimea. Sua moglie Marianna Budanova è stata avvelenata nel novembre scorso. L’Hur ha riferito che lo stesso Budanov è stato preso di mira da tentativi di omicidio russi più di dieci volte. La Russia ha recentemente inserito la cantante ucraina Jamala nella lista federale di ricercati, sostenendo che ha diffuso “disinformazione” sull’esercito di Mosca sui social media. Tra le altre persone ricercate dalla Russia figurano anche il portavoce di Meta e i capi della Corte penale internazionale (Cpi). 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//ewhareey.com/4/6884838