In arrivo su Netflix nel 2024 Beverly Hills Cop 4 con Eddie Murphy, Taylour Paige, Kevin Bacon e Joseph Gordon-Levitt.

14 Dicembre 2023 16:57

Netflix ha reso disponibile un primo trailer sottotitolato in italiano di Un piedipiatti a Beverly Hills: Axel F aka Beverly Hills Cop 4, commedia poliziesca d’azione che riporta Eddie Murphy ad indagare nei panni del poliziotto Axel Foley a 30 anni dalla trilogia originale.

’80 con Eddie Murphy

La trama ufficiale: Il detective Axel Foley (Eddie Murphy) torna a pattugliare le strade di Beverly Hills. Dopo che la vita di sua figlia è minacciata, lei (Taylour Paige) e Foley fanno squadra con un nuovo partner (Joseph Gordon-Levitt) e i vecchi amici Billy Rosewood (Judge Reinhold) e John Taggart (John Ashton) per svelare un complotto.

Il cast di “Beverly Hills Cop 4” include anche Paul Reiser (Jeffrey Friedman), John Ashton (John Taggart) e Bronson Pinchot (Serge), che riprendono tutti i loro ruoli dalla trilogia tranne Ronny Cox che non tornerà come Andrew Bogomil. Kevin Bacon interpreta un ufficiale di un’unità speciale della polizia di Los Angeles antagonista di Foley.

L’esordiente Mark Malloy dirige “Beverly Hills Cop 4” per Netflix. Will Beall, Tom Gormican e Kevin Etten hanno scritto la sceneggiatura.

Beverly Hills Cop 4 – Il primo trailer italiano

Il franchise dagli esordi

Il franchise “Beverly Hills Cop” conta tre film e un pilota inedito del 2013 per una serie tv mai prodotta scritta da Shawn Ryan (The Shield) e con Brandon T. Jackson nel ruolo del figlio di Axel Foley. Nel primo film datato 1984 viene introdotto Eddie Murphy nei panni di Axel Foley, un poliziotto ribelle, sboccato ma dal grande intuito che da Detroit si reca a Beverly Hills, in California, per indagare sull’omicidio di un fraterno amico d’infanzia. Lì incontra il detective Billy Rosewood (Judge Reinhold), il sergente John Taggart (John Ashton) e il tenente Andrew Bogomil (Ronny Cox). Il primo film è un grande successo, si guadagna una candidatura all’oscar per la migliore sceneggiatura originale e genera un sottovalutato sequel, Beverly Hills Cop 2 diretto dal compianto Tony Scott che vede Axel tornare a Beverly Hills, dopo aver scoperto che il capitano Bogomil è stato ucciso, per fare ancora squadra con Rosewood e Taggart e scovare il responsabile della morte del capitano, che si scoprirà essere una banda di rapinatori guidata dal trafficante di armi Maxwell Dent (Jürgen Prochnow). Nel 1994 arriva un terzo film ambientato in un parco divertimenti usato come copertura di una banda di falsari. Il film è un disastro e viene criticato dallo stesso Murphy con il franchise che entra in una fase di stallo in cui la Paramount tenta per anni e senza successo di produrre un quarto film.

Un quarto capitolo della serie venne inizialmente annunciato per un’uscita a metà degli anni ’90, sotto la produzione della società di Eddie Murphy, la Eddie Murphy Productions, ma il progetto viene accantonato. Il film è stato nuovamente annunciato nel 2006, quando il produttore Jerry Bruckheimer annuncia la sua intenzione di resuscitare la serie di film, anche se alla fine rinuncia alla sua opzione di produrre il film, trasferendo i compiti di produzione a Lorenzo di Bonaventura. Nel settembre 2006 una sceneggiatura, che era una fusione di diverse bozze precedenti, fu presentata a Murphy, che pare fosse “molto soddisfatto” della bozza, descritta come un tentativo di riconquistare la “il feeling dell’originale”. Murphy ha ammesso che una delle sue motivazioni per realizzare un quarto film di Beverly Hills Cop era quella di compensare il fatto che il terzo film era stato “orribile” e “non voleva lasciare (la serie) in quel modo”.

Nel maggio 2008, il Brett Ratner di Rush Hour viene designato alla regia con la promessa che il film sarebbe tornato alla classificazione “R” (divieto ai minori di 17 anni), uno standard della serie, piuttosto che finire annacquato per adeguarsi ad un PG-13 (divieto ai minori di 13 anni). Nel luglio 2008, Michael Brandt e Derek Haas furono assunti come sceneggiatori per migliorare la sceneggiatura esistente, e completarono una nuova bozza con il titolo provvisorio Beverly Hills Cop 2009, che avrebbe visto Foley tornare a Beverly Hills per indagare sull’omicidio di il suo amico Billy Rosewood. La sceneggiatura alla fine venne respinta, lasciando Ratner a lavorare su una nuova idea. In un’intervista Ratner dichiara: “Sto lavorando molto duramente sul quarto. È molto difficile, soprattutto perché prima ce n’erano tre. Stiamo cercando di capire alcune cose importanti, come ad esempio da dove cominciare? È Axel si è ritirato? È a Beverly Hills? È in vacanza? Judge Reinhold ritorna nei panni dell’adorabile Billy Rosewood? Molte domande da risolvere, ma spero di avere una sceneggiatura prima che il film scompaia dalla nostra esistenza.” Sebbene lo stesso Murphy si sia impegnato nel progetto, non è stato confermato se anche gli altri attori principali della serie, Judge Reinhold, John Ashton, Ronny Cox e Bronson Pinchot, sarebbero tornati, sebbene Ratner abbia dichiarato alla fine del 2009 che stava cercando di riunire la squadra e convincere Reinhold e Ashton a riprendere i loro ruoli. In tutta questa incertezza, cosa certa era il ritorno dell’iconico tema musicale “Axel F” di Harold Faltermeyer, con Ratner che a questo proposito dichiarò: “Tornerà ma sarà un’interpretazione completamente nuova”. Ratner ha dichiarato in un’intervista con MTV che c’era ancora la possibilità di un quarto film, ma che non sarebbe stato “tanto presto”.

Nell’ottobre 2011, Murphy discutendo di un possibile quarto film, affermava: “Non lo stanno facendo. Quello che sto cercando di fare ora è produrre una serie tv con protagonista il figlio di Axel Foley, con Axel che ora è il capo della polizia di Detroit. Sono nel pilot e compaio qua e là. Nessuna delle sceneggiature del film era giusta; si cercava di forzare la premessa. Se devi forzare qualcosa, non dovresti farlo. Era sempre un rimaneggiamento di cose vecchie. È sempre stato sbagliato.” A dicembre 2013, è stato nuovamente annunciato che Eddie Murphy avrebbe ripreso il ruolo di Axel Foley e Brett Ratner avrebbe diretto il film. Murphy è stato pagato 15 milioni di dollari per il suo coinvolgimento. a maggio 2014 è stato annunciato che Josh Appelbaum e Andre Nemec erano  a bordo per scrivere la sceneggiatura.

A giugno 2014 in un’intervista Murphy discute del ritorno al personaggio di Axel Foley dopo anni trascorsi a realizzare film per famiglie. “Non interpreto un ragazzo di strada, un lavoratore della classe operaia da anni, quindi sarà tipo: “Oh, wow, non ricordavo che ne fossi capace”. ha detto Murphy sul suo ritorno nei panni di Foley. Secondo quanto riportato dallo studio sulla trama del film, Foley torna a Detroit dopo aver lasciato il suo lavoro a Beverly Hills e dovrà affrontare l’inverno più freddo mai registrato per destreggiarsi tra le nuove regole e i vecchi nemici di una delle città più tenaci d’America. L’uscita del film era originariamente prevista per il 25 marzo 2016, ma il 6 maggio 2015 la Paramount Pictures ha ritirato Beverly Hills Cop IV dal suo programma di uscita, a causa di problemi con la sceneggiatura. Il 14 giugno 2016 è stato riferito che Adil El Arbi e Bilall Fallah, registi del dramma belga Black, avrebbero diretto il film. Nel settembre 2017, Arbi e Fallah hanno dichiarato il loro interesse per Tom Hardy o Channing Tatum come protagonisti accanto a Murphy.

Nell’agosto 2019, il film è stato descritto come ancora in fase di sviluppo. A ottobre 2019, in un’intervista Murphy ha annunciato che le riprese principali sarebbero iniziate doo quelle de Il principe cerca figlio. A novembre 2019 viene annunciato che la Paramount Pictures ha stretto un accordo di licenza una tantum, con un’opzione per un sequel, con lo streamer Netflix per sviluppare il film. Nel maggio 2020, dopo i ritardi nell’attività cinematografica causati dalla pandemia COVID-19, Arbi e Fallah hanno confermato di essere ancora legati come co-registi e che un nuovo sceneggiatore stava lavorando ad una nuova sceneggiatura per il film. Nell’aprile 2022, Arbi e Fallah hanno lasciato il film per concentrarsi su Batgirl (prima della sua cancellazione) con Mark Molloy assunto per sostituirli, e Will Beall reclutato per la sceneggiatura. Nel marzo 2023 Beall, Tom Gormican e Kevin Etten sono stati accreditati per la sceneggiatura, e Beall ha ricevuto anche un credito per la storia.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kauraishojy.com/4/6884838