BOLZANO. Otto anni per tentato omicidio. È la richiesta che il pm Axel Bisignano ha fatto al giudice Emilio Schoensberg nel processo a carico del 45enne che, la sera dell’8 marzo 2023, si presentò a casa dell’ex compagna, a Varna, e la aggredì.

A salvare la donna fu l’intervento del figlio maggiore. Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe colpito la donna con dei pugni al volto e poi le avrebbe messo le mani intorno al collo, nel tentativo di soffocarla: di qui l’accusa di tentato omicidio. Ricostruzione contestata dalla difesa dell’uomo, affidata agli avvocati Nicola Nettis e Silvia Negri, che hanno chiesto la riqualificazione del reato in lesioni. La sentenza è attesa per martedì. 

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//ptugnoaw.net/4/6884838