Continuano i tagli nel settore dei videogiochi, questa volta per mano di Take-Two Interactive che, secondo quanto riportato in alcuni documenti ufficiali ottenuti da Bloomberg, è in procinto di licenziare il 5% dei suoi dipendenti. Inoltre ha intenzione di cancellare diversi giochi in sviluppo.

Il report non specifica quali siano i team e i progetti a rischio, anche se dalle possibili opzioni possiamo chiaramente escludere Grand Theft Auto 6, il prossimo colossal di Rockstar Games che rappresenta tassello centrale nella strategia dell’intero publisher. Ma questo non rende più facile ipotizzare chi sarà colpito dai tagli. Take Two-Interactive è un colosso da oltre 9000 dipendenti che ha in cantiere un enorme numero di progetti.

I licenziamenti fanno parte di un piano di ristrutturazione appena approvato dalla compagnia che ha come obiettivo quello di razionalizzare la produzione e di ridurre le spese annue di 165 milioni di dollari. Secondo le stime i tagli andranno a colpire tra le 500 e le 600 persone. Non è da escludersi che in alcuni casi si tratti di posizioni ridondanti che si sono venute a creare in seguito all’acquisizione di Gearbox, appena comprata da Take-Two Interactive per 460 milioni di dollari.

Al momento i team che compongono la compagnia sono al lavoro su 17 titoli di alto profilo, 4 di medio calibro, 18 appartenenti alla sfera mobile e 6 che, legati a giochi già esistenti, potrebbero essere remaster o porting. Tra i più attesi c’è Judas, il nuovo pargolo del creatore di Bioshock, Ken Levine.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//soojoafaleh.com/4/6884838