“Gli oltre 1.000 militari italiani in Libano sono là per una missione dell’Onu. Qualora servisse a Gaza, in una fase di transizione, una missione di pace, noi siamo pronti a inviare i nostri militari con l’Onu come portatori di pace. Non c’è nessuna richiesta americana di allargare la missione libanese al riguardo”. Lo afferma il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, ai microfoni di Radio24.

E secondo fonti diplomatiche, i ministri degli Esteri di Israele e Palestina parteciperanno in presenza al Consiglio Affari Esteri di lunedì prossimo a Bruxelles. L’agenda, al momento, prevede una colazione con il ministro egiziano prima del Consiglio vero e proprio. Poi i 27 si concentreranno sull’Ucraina. Chiuso il capitolo sarà il turno del ministro israeliano. Quindi un pranzo con gli emissari di Arabia Saudita, Giordania e Lega Araba. Infine l’incontro con il rappresentante palestinese. 

Intanto  l’agenzia palestinese Wafa ha detto che “almeno 12 cittadini sono stati” uccisi e “altri sono rimasti feriti” da un raid dell’aviazione israeliana su uno stabile “residenziale vicino all’ospedale Shifa” a Gaza City. Secondo la stessa fonte nelle ultime ore “sono stati uccisi 77 cittadini e decine i feriti” tra cui “bambini e donne” dal “continuo bombardamento da parte degli aerei, dell’artiglieria e delle cannoniere navali dell’occupazione israeliana sulla Gaza Striscia”. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//augailou.com/4/6884838