Il Sundance Film Festival ha annunciato il programma per la sua 40a edizione, che si svolgerà a Park City, Utah, dal 18 al 28 gennaio. Il programma include il documentario di Christopher Reeve “Super/Man,”, due film con gli attori Kristen Stewart (Love Lies Bleeding) e Jesse Eisenberg (A Real Pain), oltre a nuovi progetti e lavori di veterani come Richard Linklater con la commedia d’azione “Hit Man“, i fratelli Zellner con “Sasquatch Sunset” che rievoca il loro corto “Sasquatch Birth Journal 2” e Steven Soderbergh che presenterà in anteprima il suo nuovo thriller, “Presence”.

Christopher Nolan presenzierà per ritirare il primo Sundance Institute Trailblazer Award e fanno ritorno, dopo la la tappa mainstream con la regia di Captain Marvel, il duo di cineasti Ryan Fleck e Anna Boden con “Freaky Tales”, un dramma interpretato da Pedro Pascal e ambientato a Oakland alla fine degli anni ’80.

Questa edizione conta la partecipazione di 101 registi, di cui 40 esordienti e un programma composto da 82 film che troverete elencati a seguire, completi di sinossi ufficiali.

U.S. Dramatic Competition

I 10 film di questa sezione sono tutti in anteprima mondiale. Tutti e 10 saranno disponibili per lo streaming online.

Between the Temples (Regista e sceneggiatore: Nathan Silver, Sceneggiatore: C. Mason Wells, Produttori: Tim Headington, Theresa Steele Page, Nate Kamiya, Adam Kersh, Taylor Hess) — Un cantore in crisi di fede scopre che il suo mondo è capovolto quando il suo insegnante di musica della scuola elementare rientra nella sua vita come il suo nuovo studente adulto di bat mitzvah. Cast: Jason Schwartzman, Carol Kane, Dolly de Leon, Caroline Aaron, Robert Smigel, Madeline Weinstein.

Dìdi (弟弟) (Regista, sceneggiatore e produttore: Sean Wang, Produttori: Carlos López Estrada, Josh Peters, Valerie Bush) — Nel 2008, durante l’ultimo mese d’estate prima dell’inizio del liceo, un impressionabile tredicenne taiwanese americano impara ciò che la sua famiglia non può insegnargli: come pattinare, come flirtare e come amare tua madre. Cast: Izaac Wang, Joan Chen, Shirley Chen, Chang Li Hua.

Exhibiting Forgiveness (Regista, sceneggiatore e produttore: Titus Kaphar, produttori: Stephanie Allain, Derek Cianfrance, Jamie Patricof, Sean Cotton) — Utilizzando i suoi dipinti per trovare la libertà dal suo passato, un artista nero sulla strada del successo viene deragliato da un visita inaspettata del padre da cui si era allontanato, un tossicodipendente in via di guarigione che cerca disperatamente di riconciliarsi. Insieme imparano che dimenticare potrebbe essere una sfida più grande che perdonare. Cast: André Holland, John Earl Jelks, Andra Day, Aunjanue Ellis-Taylor.

Good One (regista, sceneggiatrice e produttrice: India Donaldson, produttori: Diana Irvine, Graham Mason, Wilson Cameron) — Durante un viaggio con lo zaino in spalla nelle Catskills, la diciassettenne Sam si scontra con gli ego rivali di suo padre e di un vecchio amico di quest’ultimo. Cast: Lily Collias, James Le Gros, Danny McCarthy.

In the Summers (Regista e sceneggiatrice: Alessandra Lacorazza, Produttori: Alexander Dinelaris, Rob Quadrino, Fernando Rodriguez-Vila, Lynette Coll, Sergio Lira, Cristóbal Güell) — In un viaggio che abbraccia gli anni formativi delle loro vite, due sorelle imparano a conoscere il loro padre amorevole ma instabile durante le loro annuali visite estive alla sua casa a Las Cruces, nel Nuovo Messico. Cast: René Pérez Joglar, Sasha Calle, Lío Mehiel, Leslie Grace, Emma Ramos, Sharlene Cruz.

Love Me (registi e sceneggiatori: Sam e Andy Zuchero, produttori: Kevin Rowe, Luca Borghese, Ben Howe, Shivani Rawat, Julie Goldstein) — Molto tempo dopo l’estinzione dell’umanità, una boa e un satellite si incontrano online e si innamorano. Cast: Kristen Stewart, Steven Yeun.

Ponyboi (Regista: Esteban Arango, Sceneggiatore: River Gallo, Produttori: Mark Ankner, River Gallo, Adel “Future” Nur, Trevor Wall) — Ambientato nel corso del giorno di San Valentino nel New Jersey, una giovane prostituta intersessuale deve scappare dalla mafia dopo che uno spaccio di droga va di traverso, costringendola a confrontarsi con il suo passato. Cast: River Gallo, Dylan O’Brien, Victoria Pedretti, Murray Bartlett, Indya Moore.

A Real Pain (Stati Uniti-Polonia – Regista, sceneggiatore e produttore: Jesse Eisenberg, Produttori: Dave McCary, Ali Herting, Emma Stone, Jennifer Semler, Ewa Puszczyńska) — I cugini molto diversi, David e Benji, si riuniscono per un tour attraverso la Polonia per onorare la loro amata nonna. L’avventura prende una svolta quando le vecchie tensioni della coppia riemergono sullo sfondo della loro storia familiare. Cast: Jesse Eisenberg, Kieran Culkin, Will Sharpe, Jennifer Grey, Kurt Egyiawan.

Stress Positions (Regista e sceneggiatore: Theda Hammel, Produttori: Brad Becker-Parton, John Early, Stephanie Roush, Allie Jane Compton, Greg Nobile) — Terry Goon sta mantenendo una rigorosa quarantena a Brooklin nella casa a schiera del suo ex marito mentre si prende cura di sua nipote — una modella marocchina di 19 anni di nome Bahlul, costretta a letto con la gamba completamente ingessata dopo un incidente con uno scooter elettrico. Sfortunatamente per Terry, tutti nella sua vita vogliono incontrare la modella. Cast: John Early, Qaher Harhash, Theda Hammel, Amy Zimmer, Faheem Ali, John Roberts.

Suncoast (Regista e sceneggiatrice: Laura Chinn, Produttori: Jeremy Plager, Francesca Silvestri, Kevin Chinoy, Oly Obst) — Un’adolescente che, mentre si prende cura di suo fratello insieme alla sua audace madre, stringe un’improbabile amicizia con un eccentrico attivista che sta protestando contro uno dei casi medici più importanti di tutti i tempi. Ispirato da una storia semi-autobiografica. Cast: Laura Linney, Woody Harrelson, Nico Parker.

U.S. Documentary Competition

As We Speak

I 10 film di questa sezione sono tutti in anteprima mondiale. Tutti e 10 saranno disponibili per lo streaming online.

As We Speak (Regista e produttore: J.M. Harper, produttori: Sam Widdoes, Peter Cambor, Sam Bisbee) — L’artista rap del Bronx Kemba esplora la crescente arma dei testi rap nel sistema di giustizia penale degli Stati Uniti e all’estero — rivelando come le forze dell’ordine hanno silenziosamente utilizzato per decenni la creazione artistica come prove in procedimenti penali.

Daughters (Registi: Angela Patton, Natalie Rae, Produttori: Lisa Mazzotta, Justin Benoliel, Mindy Goldberg, Sam Bisbee, Kathryn Everett, Laura Choi Raycroft) — Quattro giovani ragazze si preparano per uno speciale Daddy Daughter Dance con i loro padri incarcerati, come parte di un programma di paternità unico in una prigione di Washington, DC.

Every Little Thing (Australia – Regia: Sally Aitken, Produttori: Bettina Dalton, Oli Harbottle, Anna Godas) — Nel mezzo del glamour di Hollywood e Los Angeles, una donna si ritrova in un viaggio di trasformazione mentre alleva colibrì feriti, svelando una storia visivamente accattivante e magica storia di amore, fragilità, guarigione e delicata bellezza in piccoli atti di grandezza.

Frida (Stati Uniti-Messico – Regia: Carla Gutiérrez, Produttori: Katia Maguire, Sara Bernstein, Justin Wilkes, Loren Hammonds, Alexandra Johnes) — Un viaggio intimo e magico attraverso la vita, la mente e il cuore dell’iconica artista Frida Kahlo. Raccontato attraverso le sue stesse parole per la prima volta – tratte dal suo diario, lettere rivelatrici, saggi e interviste sulla stampa – e portato vividamente in vita da un’animazione lirica ispirata alle sue indimenticabili opere d’arte.

Gaucho Gaucho (Stati Uniti-Argentina – Registi e produttori: Michael Dweck, Gregory Kershaw, Produttori: Cameron O’Reilly, Christos V. Konstantakopoulos, Matthew Perniciaro) — Una celebrazione di una comunità di cowboy e cowgirl argentini, conosciuti come Gauchos, che vivono oltre i confini del mondo moderno.

Love Machina (Regista e produttore: Peter Sillen, Produttore: Brendan Doyle) — I futuristi Martine e Bina Rothblatt commissionano un’intelligenza artificiale umanoide avanzata chiamata Bina48 per trasferire la coscienza di Bina da un essere umano ad un robot nel tentativo di perpetuare la loro storia d’amore unica e irripetibile per il resto del tempo.

Porcelain War (Stati Uniti-Ucraina – Regista e sceneggiatore: Brendan Bellomo, Regia: Slava Leontyev, Produttori e sceneggiatori: Aniela Sidorska, Paula DuPre’ Pesmen, Produttori: Camilla Mazzaferro, Olivia Ahnemann) — Sotto aerei da combattimento ruggenti e attacchi missilistici, gli artisti ucraini Slava, Anya e Andrey scelgono di restare e combattere, lottando con i soldati che sono diventati. Trovando con aria di sfida la bellezza in mezzo alla distruzione, dimostrando che, sebbene sia facile spaventare le persone, è difficile distruggere la loro passione per la vita.

Skywalkers: A Love Story (regista, sceneggiatore e produttore: Jeff Zimbalist, produttori: Maria Bukhonina, Tamir Ardon, Chris Smith, Nick Spicer) — Per salvare la loro carriera e la loro relazione, una coppia temeraria viaggia attraverso il mondo per scalare la cima dell’ultimo super grattacielo ed mondo ed eseguire un’acrobazia audace sulla sua sommità.

Sugarcane (Stati Uniti-Canada – Regista: Julian Brave NoiseCat, Regista e produttore: Emily Kassie, Produttore: Kellen Quinn) — Un’indagine sugli abusi e sulla scomparsa di bambini in una scuola residenziale indiana innesca una resa dei conti nella vicina Riserva di Sugarcane.

Union (registi: Stephen Maing, Brett Story, produttori: Samantha Curley, Mars Verrone) — L’Amazon Labour Union (ALU) — un gruppo di attuali ed ex lavoratori di Amazon a Staten Island a New York City — affronta una deelle più grandi e potenti aziende nella lotta per la sindacalizzazione.

World Cinema Dramatic Competition

Girls Will Be Girls

I 10 film di questa sezione sono tutti in anteprima mondiale. Tutti e 10 saranno disponibili per lo streaming online.

Brief History of a Family (Cina-Francia-Danimarca-Qatar – Regista e sceneggiatore: Jianjie Lin, Produttori: Ying Lou, Yue Zheng, Yiwen Wang) — Il destino di una famiglia della classe media cinese si intreccia con quello dell’enigmatico nuovo amico del loro unico figlio nel post politica del figlio unico, mettendo sotto il microscopio i segreti non detti, le aspettative non soddisfatte e le emozioni non curate. Cast: Feng Zu, Keyu Guo, Xilun Sun, Muran Lin.

Girls Will Be Girls (India-Francia-Norvegia – Regista, sceneggiatore e produttore: Shuchi Talati, Produttori: Richa Chadha, Claire Chassagne) — In un severo collegio immerso nell’Himalaya, la sedicenne Mira scopre il desiderio e il romanticismo . Ma il suo risveglio sessuale e ribelle viene turabto da sua madre, che non ha ami vissuto la sua giovinezza. Cast: Preeti Panigrahi, Kani Kusruti, Kesav Binoy Kiron.

Handling the Undead (Norvegia – Regista e sceneggiatore: Thea Hvistendahl, Sceneggiatore: John Ajvide Lindqvist, Produttori: Kristin Emblem, Guri Neby) — In una calda giornata estiva a Oslo, persone defunte da poco si risvegliano. Tre famiglie che affrontano una perdita cercano di capire cosa significhi questa resurrezione e se i loro cari siano davvero tornati. Basato sul libro di John Ajvide Lindqvist. Cast: Renate Reinsve, Bjørn Sundquist, Bente Børsum, Anders Danielsen Lie, Bahar Pars.

In The Land of Brothers (Iran-Francia-Paesi Bassi – Registi, sceneggiatori e produttori: Raha Amirfazli, Alireza Ghasemi, Produttori: Adrien Barrouillet, Frank Hoeve, Charles Meresse, Emma Binet, Arya Ghamavian) – Tre membri di una famiglia afghana allargata ricominciano la loro vita in Iran come rifugiati, ignari che dovranno affrontare una lotta decennale per sentirsi “a casa”. Cast: Hamideh Jafari, Bashir Nikzad, Mohammad Hosseini.

Layla (Regno Unito – Regista e sceneggiatore: Amrou Al-Kadhi, Produttore: Savannah James-Bayly) — Quando Layla, una drag queen araba in difficoltà, si innamora per la prima volta, i due si perdono e si ritrovano in una relazione trasformativa che mette alla prova chi sono davvero. Cast: Bilal Hasna, Louis Greatorex, Safiyya Ingar, Darkwah, Terique Jarrett, Sarah Agha.

Malu (Brasile – Regista e sceneggiatore: Pedro Freire, Produttori: Tatiana Leite, Sabrina Garcia, Leo Ribeiro, Roberto Berliner) — Malu, un’attrice volubile e disoccupata che vive con la madre conservatrice in una casa precaria in una favela di Rio de Janeiro, prova ad affrontare il suo rapporto teso con la propria figlia adulta, sopravvivendo al tempo stesso grazie ai ricordi del suo glorioso passato artistico. Cast: Yara de Novaes, Carol Duarte, Juliana Carneiro da Cunha, Átila Bee. Prima mondiale. Disponibile online per il pubblico.

Reinas (Svizzera-Perù-Spagna – Regista e sceneggiatrice: Klaudia Reynicke, Sceneggiatrice e produttrice: Diego Vega, Produttori: Britta Rindelaub, Thomas Reichlin, Daniel Vega, Valérie Delpierre) — Circondate dal caos sociale e politico a Lima durante l’estate del 1992 , Lucia, Aurora e la loro madre, Elena, progettano di partire e cercare opportunità negli Stati Uniti. Il loro addio implica il ricongiungimento con il loro ex padre, Carlos, aggiungendo turbolenza ai rimpianti, alle speranze e alle paure della loro emozionante partenza. Cast: Abril Gjurinovic, Luana Vega, Jimena Lindo, Gonzalo Molina, Susi Sánchez.

Sebastian (Regno Unito-Finlandia-Belgio – Regista e sceneggiatore: Mikko Mäkelä, Produttore: James Watson) — Max, un aspirante scrittore di 25 anni che vive a Londra, inizia una doppia vita come sex worker per fare ricerche sul suo romanzo d’esordio . Cast: Ruaridh Mollica, Hiftu Quasem, Ingvar Sigurdsson, Jonathan Hyde, Leanne Best, Lara Rossi.

Sujo (Messico-Stati Uniti-Francia – Registi, sceneggiatori e produttori: Astrid Rondero, Fernanda Valadez, Produttori: Diana Arcega, Jewerl Keats Ross, Virginie Devesa, Jean-Baptiste Bailly-Maitre) — Quando un uomo armato del cartello viene ucciso, se ne va lasciando Sujo, il suo amato figlio di 4 anni. L’ombra della violenza circonda Sujo in ogni fase della sua vita nell’isolata campagna messicana. Man mano che diventa un uomo, Sujo scopre che compiere il destino di suo padre potrebbe essere inevitabile. Cast: Juan Jesús Varela, Yadira Pérez, Alexis Varela, Sandra Lorenzano, Jairo Hernández, Kevin Aguilar.

Veni Vidi Vici (Austria – Regista e sceneggiatore: Daniel Hoesl, produttore: Ulrich Seidl) — I Maynard e i loro figli conducono una vita familiare miliardaria quasi perfetta. Amon è un cacciatore appassionato, ma non uccide animali, poiché la ricchezza della famiglia consente loro di vivere totalmente liberi da conseguenze. Cast: Laurence Rupp, Ursina Lardi, Olivia Goschler.

World Cinema Documentary Competition

Agent of Happiness

I 10 film di questa sezione sono tutti in anteprima mondiale. Tutti e 10 saranno disponibili per lo streaming online.

Agent of Happiness (Bhutan-Ungheria – Regista e produttore: Arun Bhattarai, Regista: Dorottya Zurbó, Produttori: Noémi Veronika Szakonyi, Máté Artur Vincze) — Amber è uno dei tanti agenti che lavorano per il governo bhutanese per misurare i livelli di felicità delle persone tra le remote montagne dell’Himalaya. Ma troverà la sua lungo la strada?

The Battle for Laikipia (Kenya-USA – Regista e produttore: Daphne Matziaraki, Regista: Peter Murimi, Produttore: Toni Kamau) — Le ingiustizie storiche irrisolte e il cambiamento climatico alzano la posta in gioco in un conflitto secolare tra pastori indigeni e proprietari terrieri bianchi a Laikipia, Kenya, un paradiso per la conservazione della fauna selvatica.

Black Box Diaries (Giappone-Stati Uniti-Regno Unito – Regista e produttore: Shiori Ito, Produttori: Eric Nyari, Hanna Aqvilin) — La giornalista Shiori Ito si imbarca in un’indagine coraggiosa sulla propria violenza sessuale in un improbabile tentativo di perseguire penalmente il suo colpevole di alto profilo. La sua ricerca diventa un caso emblematico in Giappone, mettendo in luce gli obsoleti sistemi giudiziari e sociali del paese.

Eternal You (Germania-USA – Registi: Hans Block, Moritz Riesewieck, Produttori: Christian Beetz, Georg Tschurtschenthaler) — Le startup utilizzano l’intelligenza artificiale per creare avatar che consentono ai parenti di parlare con i loro cari dopo la loro morte. Un’esplorazione di un profondo desiderio umano e delle conseguenze della trasformazione del sogno dell’immortalità in un prodotto.

Ibelin (Norvegia – Regia: Benjamin Ree, Produttore: Ingvil Giske) — Mats Steen, un videogiocatore norvegese, è morto di una malattia muscolare degenerativa all’età di 25 anni. I suoi genitori piangevano quella che pensavano fosse stata una vita solitaria e isolata, quando hanno iniziato a ricevere messaggi da amici online in tutto il mondo.

Igualada (Colombia-Stati Uniti-Messico – Regista: Juan Mejía Botero, Produttori: Juan E. Yepes, Daniela Alatorre, Sonia Serna) — In uno dei paesi più disuguali dell’America Latina, Francia Márquez, un’attivista rurale colombiana nera, sfida lo status quo con una campagna presidenziale che si riappropria del termine dispregiativo “Igualada” – qualcuno che si comporta come se meritasse diritti che presumibilmente non gli spettano – e nel far questo ispira una nazione a sognare.

Never Look Away (Nuova Zelanda – Regista, sceneggiatrice e produttrice: Lucy Lawless, sceneggiatori e produttori: Matthew Metcalfe, Tom Blackwell) – La rivoluzionaria cameraman neozelandese della CNN Margaret Moth rischia tutto per mostrare la realtà della guerra dall’interno del conflitto , guardando il pericolo e affrontando coloro che lo perpetuano.

A New Kind of Wilderness (Norvegia – Regia: Silje Evensmo Jacobsen, Produzione: Mari Bakke Riise) — In una foresta norvegese, una famiglia vive uno stile di vita isolato nel tentativo di essere selvaggia e libera, ma un tragico evento cambia tutto, costringendoli ad adattarsi alla società moderna.

Nocturnes (India-Stati Uniti – Regista e produttore: Anirban Dutta, Regista: Anupama Srinivasan) — Nelle fitte foreste dell’Himalaya orientale, le falene ci sussurrano qualcosa. Nel buio della notte, due curiosi osservatori fanno luce su questo universo segreto.

Soundtrack to a Coup d’Etat (Belgio-Francia-Paesi Bassi – Regista e sceneggiatore: Johan Grimonprez, Produttori: Daan Milius, Rémi Grellety) — Nel 1960, Nazioni Unite: il Sud del mondo innesca un terremoto politico, i musicisti Abbey Lincoln e Max Roach fanno crollare il Consiglio di Sicurezza, Nikita Khrushchev sbatte la sua scarpa denunciando segregazione razziale americana, mentre gli Stati Uniti inviano l’ambasciatore del jazz Louis Armstrong in Congo per distogliere l’attenzione dal suo primo colpo di stato africano post-coloniale.

Next

Desire Lines

I sei film di questa sezione sono tutti in anteprima mondiale. Solo uno sarà disponibile per lo streaming online.

Desire Lines (regista, sceneggiatore e produttore: Jules Rosskam, sceneggiatore: Nate Gualtieri, produttori: André Pérez, Amy E. Powell, Brittani Ward) — Passato e presente si scontrano quando un uomo trans iraniano americano viaggia nel tempo attraverso un archivio LGBTQ+ su una ricerca vertiginosa ed erotica per svelare i propri desideri sessuali. Cast: Theo Germaine, Aden Hakimi. (Documentario)

Kneecap (Irlanda-Regno Unito – Regista e sceneggiatore: Rich Peppiatt, Produttori: Jack Tarling, Trevor Birney) — Ci sono 80.000 madrelingua irlandesi in Irlanda. 6.000 vivono nell’Irlanda del Nord. Tre di loro sono diventati un gruppo rap chiamato Kneecap. Questo trio anarchico di Belfast diventa l’improbabile figura di punta di un movimento per i diritti civili volto a salvare la lingua madre. Cast: Liam Óg Ó hAnnaidh, Naoise Ó Cairealláin, JJ Ó Dochartaigh, Michael Fassbender, Josie Walker, Simone Kirby. (Fiction)

Little Death (regista e sceneggiatore: Jack Begert, sceneggiatore: Dani Goffstein, produttori: Darren Aronofsky, Andy S. Cohen, Dylan Golden, Brendan Naylor, Sam Canter, Noor Alfallah) — Un regista di mezza età sull’orlo della svolta. Due ragazzini alla ricerca di uno zaino smarrito. Un cagnolino lontano da casa. Cast: David Schwimmer, Gaby Hoffmann, Dominic Fike, Talia Ryder, Jena Malone, Sante Bentivoglio. (Fiction)

Realm of Satan (Regista e sceneggiatore: Scott Cummings, Produttori: Caitlin Mae Burke, Pacho Velez, Molly Gandour) — Un ritratto esperienziale che raffigura i satanisti sia nel quotidiano che nello straordinario mentre combattono per preservare il loro stile di vita: magia, mistero e misantropia. Cast: Peter Gilmore, Peggy Nadramia, Blanche Barton. (Documentario) Disponibile online.

Seeking Mavis Beacon (regista e sceneggiatore: Jazmin Renée Jones, produttore: Guetty Felin) — Lanciato alla fine degli anni ’80, il software educativo Mavis Beacon Teaches Typing ha insegnato a milioni di persone in tutto il mondo, ma il modello di copertina del programma, nato ad Haiti, è scomparso decenni fa. Due investigatori fai-da-te cercano l’icona culturale sconosciuta, mettendo in discussione i concetti di sicurezza digitale, intelligenza artificiale e rappresentazione dei neri nel regno digitale. (Documentario)

Tendaberry (regista, sceneggiatrice e produttrice: Haley Elizabeth Anderson, produttori: Carlos Zozaya, Matthew Petock, Zachary Shedd, Hannah Dweck, Theodore Schaefer, Daniel Patrick Carbone) — Quando il suo ragazzo torna in Ucraina per stare con il padre malato, la 23enne Dakota affronta con ansia la sua nuova, precaria realtà, sopravvivendo da sola a New York City. Cast: Kota Johan, Yuri Pleskun. (Fiction)

Premieres

The American Society of Magical Negroes

I 20 film di questa sezione – un mix di fiction e documentari – sono tutti anteprime mondiali. I tre disponibili per lo streaming online sono indicati di seguito.

The American Society of Magical Negroes (regista, sceneggiatore e produttore: Kobi Libii, produttori: Julia Lebedev, Eddie Vaisman, Angel Lopez) — Un giovane, Aren, viene reclutato in una società segreta di magh

i neri che dedicano la propria vita a una causa della massima importanza: rendere più facile la vita dei bianchi. Cast: Justice Smith, David Alan Grier, An-Li Bogan, Drew Tarver, Rupert Friend, Nicole Byer. (Fiction)

And So It Begins (Stati Uniti-Filippine – Regista, sceneggiatrice e produttrice: Ramona S. Diaz) — Nel mezzo della tradizionale pompa e circostanza delle elezioni filippine, un bizzarro movimento popolare si solleva per difendere la nazione dalle crescenti minacce alla verità e alla democrazia. In un atto collettivo di gioia come forma di resistenza, la speranza vacilla sullo sfondo di una crescente autocrazia. (Documentario) Disponibile online.

Devo (Regno Unito-Stati Uniti – Regista: Chris Smith, Produttori: Chris Holmes, Anita Greenspan, Danny Gabai) — Nati in risposta al massacro del Kent State, i Devo hanno trasformato il loro concetto di “de-evoluzione” da seguito di culto a quasi status di rock star con la rivoluzionaria hit del 1980 “Whip It” mentre predica un urgente commento sociale. (Documentario)

A Different Man (regista e sceneggiatore: Aaron Schimberg, produttori: Christine Vachon, Vanessa McDonnell, Gabriel Mayers) — L’aspirante attore Edward viene sottoposto a una procedura medica radicale per trasformare drasticamente il suo aspetto. Ma il suo nuovo volto da sogno si trasforma rapidamente in un incubo, poiché perde il ruolo per cui è nato e diventa ossessionato dal recuperare ciò che è andato perduto. Cast: Sebastian Stan, Renate Reinsve, Adam Pearson. (Fiction)

Freaky Tales (registi, sceneggiatori e produttori: Ryan Fleck, Anna Boden, produttori: Poppy Hanks, Jelani Johnson) — Nel 1987 a Oakland, una forza misteriosa guida i perdenti della città in quattro racconti interconnessi: adolescenti punk difendono il loro territorio dagli skinhead nazisti, un duo rap combatte per l’immortalità dell’hip-hop, uno stanco scagnozzo ha una possibilità di redenzione e l’All-Star dell’NBA regola i conti. Fondamentalmente un altro giorno nella Bay. Cast: Pedro Pascal, Jay Ellis, Normani Kordei Hamilton, Dominique Thorne, Ben Mendelsohn, Ji-Young Yoo. (Fiction)

Ghostlight (Regista e sceneggiatore: Kelly O’Sullivan, regista e produttore: Alex Thompson, produttori: Pierce Cravens, Chelsea Krant, Ian Keiser, Eddie Linker, Alex Wilson) — Quando un operaio edile si unisce inaspettatamente alla produzione di Romeo e Giulietta in un teatro locale , il dramma sul palco inizia a rispecchiare la sua stessa vita. Cast: Keith Kupferer, Dolly de Leon, Katherine Mallen Kupferer, Tara Mallen. (Fiction)

Girls State (registi e produttori: Amanda McBaine, Jesse Moss) — Ragazze adolescenti provenienti da contesti completamente diversi in tutto il Missouri affrontano un esperimento coinvolgente di una settimana nella democrazia americana, costruiscono un governo dalle fondamenta e reimmaginano cosa significa governare. (Documentario)

Look Into My Eyes (Regista e produttore: Lana Wilson, produttore: Kyle Martin) — Un gruppo di sensitivi di New York conduce letture profondamente intime per i propri clienti, rivelando un caleidoscopio di solitudine, connessione e guarigione. (Documentario)

Luther: Never Too Much (Regista: Dawn Porter, Produttori: Trish D Chetty, Ged Doherty, Jamie Foxx, Datari Turner, Leah Smith) — Luther Vandross ha iniziato la sua carriera supportando David Bowie, Roberta Flack, Bette Midler e altri. Il suo innegabile talento gli è valso dischi di platino e riconoscimenti, ma ha faticato a superare le classifiche R&B. Fortemente motivato, ha superato sfide personali e professionali per assicurarsi un posto tra i più grandi cantanti della storia. (Documentario)

My Old Ass (regista e sceneggiatrice: Megan Park, produttori: Tom Ackerley, Margot Robbie, Josey McNamara, Steven Rales) — L’estate prima del college, la brillante ma irriverente Elliott si ritrova faccia a faccia con se stessa più vecchia durante un “trip” a base di funghi allucinogeni. L’incontro stimola un viaggio divertente e sentito alla scoperta di sé e del primo amore mentre Elliott si prepara a lasciare la casa della sua infanzia. Cast: Maisy Stella, Percy Hynes White, Maddie Ziegler, Kerrice Brooks, Aubrey Plaza. (Fiction)

The Outrun (Regno Unito-Germania – Regista e sceneggiatrice: Nora Fingscheidt, Sceneggiatrice: Amy Liptrot, Produttori: Sarah Brocklehurst, Dominic Norris, Jack Lowden, Saoirse Ronan) — Dopo aver vissuto una vita al limite a Londra, Rona tenta di venire a patti con il suo passato travagliato. Ritorna nella bellezza selvaggia delle Isole Orcadi scozzesi, dove è cresciuta, sperando di guarire. Adattato dal libro di memorie più venduto di Amy Liptrot. Cast: Saoirse Ronan, Paapa Essiedu, Stephen Dillane, Saskia Reeves. (Fiction)

Power (Regista e produttore: Yance Ford, Produttori: Sweta Vohra, Jess Devaney, Netsanet Negussie) — Spinta a mantenere l’ordine sociale, la polizia negli Stati Uniti è esplosa in portata e scala nel corso di centinaia di anni. Ora, la polizia americana incarna una parola: potere. (Documentario)

Presence (Regista: Steven Soderbergh, Sceneggiatore: David Koepp, Produttori: Julie M. Anderson, Ken Meyer) — Una famiglia si trasferisce in una casa di periferia e si convince di non essere sola. Cast: Lucy Liu, Chris Sullivan, Callina Liang, Julia Fox, Eddy Maday, West Mulholland. (Fiction)

Rob Peace (regista e sceneggiatore: Chiwetel Ejiofor, produttori: Andrea Calderwood, Antoine Fuqua, Kat Samick, Rebecca Hobbs, Jeffrey Soros, Alex Kurtzman) — Robert Peace è cresciuto in una zona povera di Newark e in seguito si è laureato a Yale con una laurea in scienze molecolari. biofisica e biochimica durante la borsa di studio. Peace ha condotto una doppia vita nel mondo accademico e nella ricerca, guadagnando anche numeri a sei cifre vendendo marijuana. Basato sulla biografia più venduta di Jeff Hobbs. Cast: Jay Will, Mary J. Blige, Chiwetel Ejiofor, Camila Cabello, Michael Kelly, Mare Winningham. (Narrativa) Disponibile online.

Sasquatch Sunset (Regista, sceneggiatore e produttore: David Zellner, Regista e produttore: Nathan Zellner, Produttori: Lars Knudsen, Tyler Campellone, George Rush, Jesse Eisenberg) – Un anno nella vita di una famiglia singolare. Cast: Riley Keough, Jesse Eisenberg, Christophe Zajac-Denek, Nathan Zellner. (Fiction)

Sue Bird: In The Clutch (Regista e produttrice: Sarah Dowland, Produttrice: Emily Singer Chapman, Svetlana Zill) — Nei suoi 21 anni di carriera professionale, la leggenda del basket WNBA Sue Bird ha vinto cinque medaglie d’oro olimpiche ed è diventata la playmaker di maggior successo di sempre. Insieme alla sua fidanzata, la stella del calcio statunitense Megan Rapinoe, Sue affronta la sua prossima sfida: ritirarsi dall’unica vita che abbia mai conosciuto. (Documentario)

Super/Man: The Christopher Reeve Story (Regno Unito-Stati Uniti – Regista e produttore: Ian Bonhôte, Regista e sceneggiatore: Peter Ettedgui, Produttori: Lizzie Gillett, Robert Ford) — Filmati amatoriali mai visti prima e straordinari archivi personali rivelano come Christopher Reeve è passato da attore sconosciuto a star del cinema iconico come supereroe cinematografico per eccellenza. Ha imparato il vero significato dell’eroismo come attivista dopo aver subito un tragico incidente che lo ha lasciato tetraplegico e dipendente da un ventilatore per respirare. (Documentario) FILM D’APERTURA DI SALT LAKE CITY

Thelma (Regista e sceneggiatore: Josh Margolin, Produttori: Zoë Worth, Chris Kaye, Nicholas Weinstock, Benjamin Simpson, Karl Spoerri, Viviana Vezzani) — Quando la 93enne Thelma Post viene ingannata da un truffatore telefonico che finge di essere suo nipote, intraprende una pericolosa missione attraverso la città per reclamare ciò che le è stato portato via. Cast: June Squibb, Fred Hechinger, Richard Roundtree, Parker Posey, Clark Gregg, Malcolm McDowell. (Narrativa) Disponibile online.

Will & Harper (Regista e produttore: Josh Greenbaum, Produttori: Rafael Marmor, Will Ferrell, Jessica Elbaum, Christopher Leggett) — Quando Will Ferrell scopre che il suo caro amico di 30 anni fa coming out come donna trans, i due decidono di imbarcarsi in un viaggio attraverso il paese per elaborare questa nuova fase della loro relazione in un ritratto intimo di amicizia, transizione e America. (Documentario)

Winner (Stati Uniti-Canada – Regista, sceneggiatrice e produttrice: Susanna Fogel, sceneggiatrice: Kerry Howley, produttori: Amanda Phillips, Shivani Rawat, Julie Goldstein, Scott Budnick, Ameet Shukla) – Reality Winner è una brillante giovane disadattata proveniente dal confine del Texas città che vede la sua morale messa alla prova mentre prestava servizio come appaltatore della NSA. Sarcastico, amante delle armi, vegana, yogi e fanatica del CrossFit, Reality è un informatore non convenzionale che finisce per essere perseguita per aver denunciato l’hacking russo delle elezioni del 2016. Cast: Emilia Jones, Connie Britton, Zach Galifianakis, Kathryn Newton, Danny Ramirez. (Fiction)

Midnight

I Saw the TV Glow

Gli otto film di questa sezione sono tutti in anteprima mondiale.

I Saw the TV Glow (Regista e sceneggiatrice: Jane Schoenbrun, Produttori: Emma Stone, Dave McCary, Ali Herting, Sam Intili, Sarah Winshall) — L’adolescente Owen sta cercando di sopravvivere nella vita di periferia quando il suo compagno di classe gli presenta un misterioso programma televisivo a tarda notte – una visione di un mondo sovrannaturale al di sotto del loro. Nella pallida luce della televisione, la visione della realtà di Owen comincia ad incrinarsi. Cast: Giustizia Smith, Brigette Lundy-Paine, Ian Foreman, Helena Howard, Fred Durst, Danielle Deadwyler.

In A Violent Nature (Canada – Regista e sceneggiatore: Chris Nash, Produttori: Peter Kuplowsky, Shannon Hanmer) — L’enigmatica resurrezione, furia e punizione di un mostro non morto in una remota regione selvaggia. Cast: Ry Barrett, Andrea Pavlovic, Lauren Taylor.

It’s What’s Inside (Regista e sceneggiatore: Greg Jardin, produttori: William Rosenfeld, Kate Andrews, Jason Baum, Raúl Domingo) — Una festa pre-matrimonio precipita in un incubo esistenziale quando un amico sconosciuto si presenta con una valigia misteriosa. Cast: Brittany O’Grady, James Morosini, Alycia Debnam-Carey, Gavin Leatherwood, Reina Hardesty, Nina Bloomgarden.

Kidnapping Inc. (Haiti-Francia-Canada – Regista, sceneggiatore e produttore: Bruno Mourral, Sceneggiatore e produttore: Gilbert Jr. Mirambeau, Sceneggiatore: Jasmuel Andri, Produttori: Samuel Chauvin, Yanick Letourneau, Gaëthan Chancy) – Incaricato di ciò che appare come un semplice rapimento su commissione, due sfortunati sequestratori scoprono che si tratta di qualcosa di più e finiscono nel mezzo di una cospirazione politica. Cast: Jasmuel Andri, Rolaphton Mercure, Anabel Lopez, Ashley Laraque, Gessica Geneus, Patrick Joseph.

Krazy House (Paesi Bassi – Registi e sceneggiatori: Steffen Haars, Flip van der Kuil, Produttore: Maarten Swart) — Quando i lavoratori russi in casa di Bernie si rivelano criminali ricercati, Bernie deve farsi coraggio e salvare la sua famiglia da sitcom degli anni ’90. Cast: Nick Frost, Alicia Silverstone, Jan Bijvoet, Gaite Jansen, Walt Klink, Kevin Connolly.

Love Lies Bleeding (Stati Uniti e Regno Unito – Regista e sceneggiatore: Rose Glass, Produttori: Andrea Cornwell, Oliver Kassman — Il solitario manager di una palestra Lou si innamora di Jackie, un’ambiziosa bodybuilder diretta a Las Vegas per inseguire il suo sogno. Ma il loro amore accende la violenza, trascinandoli nella rete della famiglia criminale di Lou. Cast: Kristen Stewart, Katy O’Brian, Ed Harris, Dave Franco, Jena Malone, Anna Baryshnikov.

The Moogai (Australia – Regista e sceneggiatore: Jon Bell, Produttori: Kristina Ceyton, Samantha Jennings, Mitchell Stanley) — Una giovane coppia aborigena porta a casa il loro secondo figlio. Quello che dovrebbe essere un momento gioioso prende una svolta sinistra quando la madre inizia a vedere uno spirito malevolo che è convinta stia cercando di prendere il suo bambino. Cast: Shari Sebbens, Meyne Wyatt, Tessa Rose, Jahdeana Mary, Clarence Ryan, Bella Heathcote.

Your Monster (Regista, sceneggiatrice e produttrice: Caroline Lindy, Produttori: Kayla Foster, Shannon Reilly, Melanie Donkers, Kira Carstensen) — Dopo che la sua vita è andata in pezzi, la pacata attrice Laura Franco ritrova la sua voce quando incontra un terrificante, eppure stranamente affascinante, il mostro che vive nel suo armadio. Cast: Melissa Barrera, Tommy Dewey, Meghann Fahy, Edmund Donovan, Kayla Foster.

Spotlight

Àma Gloria

Questa sezione, presentata da Audible, è composta da film già presentati in anteprima in altri festival.

Àma Gloria (Francia – Regista e sceneggiatrice: Marie Amachoukeli, Produttrice: Bénédicte Couvreur) — Cléo, sei anni, ama la sua tata, Gloria, più di ogni altra cosa. Quando Gloria deve tornare a Capo Verde per prendersi cura dei propri figli, le due devono sfruttare al meglio la loro ultima estate insieme. Cast: Louise Mauroy-Panzani, Ilça Moreno Zego, Abnara Gomes Varela, Fredy Gomes Tavares, Arnaud Rebotini, Domingos Borges Almeida.

Hit Man (regista, sceneggiatore e produttore: Richard Linklater, produttore e sceneggiatore: Glen Powell, produttori: Mike Blizzard, Jason Bateman, Michael Costigan) — Un severo professore scopre il suo talento nascosto come finto sicario. Incontra il suo pari in una cliente che gli ruba il cuore e accende una polveriera di inganno, piacere e identità confuse. Ispirato da un’incredibile storia vera. Cast: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao.

How to Have Sex (Regno Unito – Regista e sceneggiatrice: Molly Manning Walker, Produttori: Ivana MacKinnon, Emily Leo, Konstantinos Kontovrakis) — Tre adolescenti britanniche vanno in vacanza come rito di passaggio, bevendo, andando in discoteca e facendo amicizia in quello che dovrebbe essere la migliore estate della loro vita. Mentre danzano per le strade assolate di Malia, si ritrovano a navigare nelle complessità del sesso, del consenso e della scoperta di sé. Cast: Mia McKenna-Bruce, Samuel Bottomley, Shaun Thomas, Lara Peake, Enva Lewis, Laura Ambler.

The Mother of All Lies (Marocco-Egitto-Arabia Saudita-Qatar – Regista e produttore: Asmae El Moudir) — Su un set fatto a mano che ricrea il suo quartiere di Casablanca, una giovane regista marocchina recluta familiari e amici per aiutarla a portare alla luce le preoccupanti bugie costruite nella sua infanzia. (Disponibile online.)

Family Matinee

I due film di questa sezione sono entrambi in anteprima mondiale.

Out of My Mind (Regista: Amber Sealey, Sceneggiatura: Daniel Stiepleman, Produttori: Peter Saraf, Robert Kessel, Dan Angel, Michael B. Clark) — Melody Brooks sta affrontando la prima mediaì su una sedia a rotelle, incapace si parlare e affetta da paralisi cerebrale. Con l’aiuto di alcune tecnologie assistive e dei suoi devoti ed esuberanti alleati, Melody dimostra che ciò che ha da dire è più importante di come lo dice. Cast: Phoebe-Rae Taylor, Rosemarie DeWitt, Luke Kirby, Michael Chernus, Courtney Taylor, Judith Light.

10 vite (Regno Unito – Regista e sceneggiatore: Christopher Jenkins, sceneggiatori: Karen Wengrod, Ken Cinnamon, produttori: Guy Collins, Sean Feeney, Yann Zenou, Adrian Politowski, Martin Metz) — Un gatto viziato dà per scontata la mano fortunata che ha avuto dopo essere stato salvato e amato da Rose, una studentessa di buon cuore e appassionata. Quando perde la sua nona vita, il destino interviene per avviarlo verso un viaggio di trasformazione. Cast: Mo Gilligan, Simone Ashley, Sophie Okonedo, Dylan Llewellyn, Zayn Malik, Bill Nighy.

Special Screenings

War Game

Momenti unici mettono in risalto nuovi lavori indipendenti.

War Game (Regista e produttore: Jesse Moss, Regista: Tony Gerber, Produttori: Todd Lubin, Jack Turner, Mark DiCristofaro, Jessica Grimshaw, Nick Shumaker) — Partecipa un gruppo bipartisan composto da rappresentanti della difesa, dell’intelligence e dei politici eletti degli Stati Uniti che abbracciano cinque amministrazioni presidenziali in un esercizio di gioco di ruolo senza copione in cui affrontano un colpo di stato politico sostenuto da membri disonesti delle forze armate statunitensi, sulla scia di un’elezione presidenziale contestata. (Documentario.)

New Frontier

Eno

Secondo Sundance, “New Frontier sostiene gli artisti che praticano al crocevia tra cinema, arte, performance e tecnologia dei nuovi media”.

Being (the Digital Griot) (Artista principale: Rashaad Newsome) — In questa innovativa esperienza partecipativa, Being, un griot digitale con intelligenza artificiale, chiede al pubblico di impegnarsi in discussioni unificanti e stimolanti. Presenta un paesaggio sonoro e un movimento informato da un set di dati di comunità nere, teorici, poeti e attivisti, tra cui bell hooks, Paulo Freire, Dazié Grego-Sykes e Cornel West.

Eno (Stati Uniti-Regno Unito – Regista: Gary Hustwit) — musicista e artista visionario Brian Eno — noto per aver prodotto David Bowie, gli U2, i Talking Heads, tra i tanti; pioniere del genere della musica ambient; con oltre 40 album solisti e collaborativi pubblicati – rivela i suoi processi creativi in questo documentario generativo rivoluzionario: un film diverso ogni volta che viene proiettato. (Prima mondiale.)

Fonte: Deadline

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//loazuptaice.net/4/6884838