18:08

Summit Riad, ‘il Consiglio di Sicurezza Onu fermi Israele’

I leader arabi e musulmani riuniti a Riad rifiutano qualsiasi proposta che manterrebbe Gaza separata dalla Cisgiordania. La dichiarazione finale del vertice ha sottolineato l’importanza “dell’unità di Gaza e della Cisgiordania come territorio dello Stato palestinese”, con Gerusalemme Est come capitale. Inoltre, è stato chiesto al Consiglio di sicurezza dell’Onu di adottare “una risoluzione decisiva e vincolante” per porre fine all'”aggressione” israeliana nella Striscia. Non farlo, si aggiunge, “incoraggia Israele a continuare la sua brutale aggressione che uccide persone innocenti e riduce Gaza in rovina”.

17:43

Summit di Riad contro Israele, ‘a Gaza non è autodifesa’

I leader arabi e musulmani che si sono riuniti oggi a Riad hanno respinto l’argomentazione di Israele di un diritto “all’autodifesa” a Gaza ed hanno chiesto l’immediata sospensione delle operazioni militari. I partecipanti al summit, si legge nella dichiarazione finale, “rifiutano di descrivere questa guerra come autodifesa o di giustificarla con qualsiasi pretesto”.

17:30

Gallant, Hezbollah vicini a commettere un grave errore

Continuando ad attaccare il nord di Israele, “gli Hezbollah sono vicini a commettere un grave errore”. Lo ha detto il ministro della difesa d’Israele Yoav Gallant in visita alle truppe di confine. “Sono qui per dire ai cittadini del Libano che ho già visto i cittadini di Gaza camminare con le bandiere bianche per dirigersi lungo la costa al sud”. “Gli Hezbollah stanno trascinando il Libano in una guerra che può scoppiare – ha aggiunto – sta facendo un errore”.

16:00

Ong, ‘due neonati prematuri morti all’ospedale al Shifa’

Due neonati prematuri sono morti all’ospedale al-Shifa di Gaza City sotto assedio e senza corrente elettrica. Lo riferisce un’organizzazione non governativa israeliana che cita i medici della struttura.
I due neonati prematuri sono morti a causa delle interruzioni di corrente, ha riferito Physicians for Human Rights Israel citando i medici presenti nella struttura, mentre infuriano i combattimenti intorno al complesso di al-Shifa. “A causa della mancanza di elettricità, possiamo riferire che l’unità di terapia intensiva neonatale ha smesso di funzionare. Due neonati prematuri sono morti e c’è un rischio reale per la vita di altri 37 neonati prematuri”, ha dichiarato il gruppo di medici israeliani in un comunicato.

15:53

Primo incontro tra bin Salman e Raisi al vertice di Riad

Al vertice islamico di Riad si è tenuto il primo incontro, dopo la riconciliazione, tra il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman e il presidente iraniano Ebrahim Raisi. Lo rendono noto media di stato sauditi.

14:58

Nasrallah: “Israele senza limiti morali, crimini di guerra”

“L’offensiva israeliana contro la popolazione di Gaza, inclusi i bambini, donne e anziani dimostra che non c’è più differenza tra quello che è lecito e ciò che illecito” e “che il nemico israeliano è capace di vendicarsi senza limiti morali, legali o umanitari”. Lo ha detto il leader di Hezbollah Hasan Nasrallah nel suo secondo discorso pubblico, trasmesso in diretta tv, dall’inizio della guerra in Medio Oriente. “Tutti questi crimini di guerra e questa ferocia contro Gaza, un’enclave sotto assedio, giorno e notte…non ci sono più limiti”, ha aggiunto. “Il nemico ha mostrato la sua vera natura”.

12:49

Israele: ‘Hamas ha trasformato gli ospedali in fortini’

Diversi ospedali di Gaza “devono essere evacuati per consentire all’esercito di affrontare Hamas, che li ha trasformati in postazioni fortificate”. Lo ha affermato, in un colloquio con la stampa estera, un portavoce militare israeliano. “Da settimane facciamo forzi per evacuare gli ospedali, che sono divenuti posti molto pericolosi”. Portando ad esempio l’ospedale Rantisi, il portavoce ha precisato che per tre giorni consecutivi, prima della sua evacuazione, l’esercito ha fatto ricorso “a telefonate e volantini” per indurre i civili ad allontanarsi.

 

12:04

Borrell: ‘Israele non può occupare Gaza nel post guerra’

 “Hamas non può tornare a Gaza. Gaza non può essere occupata da Israele e allo stesso tempo la soluzione” per la Striscia “non può essere separata da quella per i Territori occupati. Sì ad un’autorità palestinese che sia in Gaza”. Lo ha detto l’Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera Josep Borrell parlando al Congresso dei socialisti europeo sottolineando la necessità “di un maggior coinvolgimento dei Paesi arabi moderati e dell’Ue”. “Dobbiamo contribuire alla costruzione di uno Stato palestinese, oltre che alla ricostruzione di Gaza”, ha aggiunto.

 

 

12:03

Media, 39 neonati rischiano la morte nell’ospedale di Al-Shifa

Almeno 39 neonati rischiano la morte nell’ospedale di Al-Shifa di Gaza City dopo che è stata interrotta l’elettricità ed è mancato l’ossigeno: lo riporta la Reuters, che cita la ministra della Sanità palestinese, Mai al-Kaila.

12:03

Attacco in Libano a 40 km dal confine contro un sito di Hezbollah

Questa mattina un drone dell’esercito israeliano ha colpito un sito di Hezbollah a 40 chilometri dal confine dello Stato ebraico in territorio libanese, a sud di Sidone, da cui erano stati lanciati missili terra-aria. La radio militare afferma che si tratta dell’attacco più in profondità in Libano dal 7 ottobre, in risposta ai lanci di razzi e droni dal Paese dei cedri.

11:16

Israele: ‘Ucciso un comandante di Hamas, nascosto in una scuola’

In un raid, l’esercito israeliano – su indicazioni dell’intelligence e delle truppe sul terreno – ha ucciso Ahmed Siam, comandante di compagnia del ‘Naser Radwan Company’ di Hamas. Lo ha fatto sapere il portavoce militare ricordando che due giorni fa era stato annunciato che Siam teneva come ostaggi circa 1.000 abitanti di Gaza nell’ospedale Rantisi e aveva impedito loro di evacuare verso sud. Siam – ha specificato – è stato ucciso mentre si nascondeva all’interno della scuola ‘Al Buraq’ insieme ad “altri terroristi” e questo dimostra ” ancora un volta l’uso di Hamas dei civili come scudi umani a fini di terrorismo”.

Ucciso un comandante di Hamas che teneva mille palestinesi bloccati nell’ospedale Rantisi di Gaza

Video Gaza: scoperto un deposito di armi di Hamas in una scuola

 

10:29

Israele, corridoio umanitario di 7 ore per Gaza sud

 L’esercito israeliano da questa mattina alle 9 (ora locale) ha di nuovo aperto un corridoio umanitario lungo la strada Salah ad Din per consentire alla popolazione del nord di Gaza di defluire al sud. Lo ha fatto sapere il portavoce Avichai Adraee che ha diffuso in arabo l’informativa su X. Il corridoio resterà aperto per 7 ore fino alle 16 (ora locale). Inoltre fino alle 14 di oggi ci sarà “una sospensione tattica delle operazioni militari” sul campo profughi di Jabalia nel nord per permettere alla popolazione di dirigersi a sud di Gaza.

10:23

Ospedale al-Shifa ‘senza corrente, web, acqua, farmaci’

L’ospedale al-Shifa, il principale di Gaza, è rimasto senza corrente elettrica, né internet, né acqua né forniture mediche. Lo ha affermato il suo direttore Muhammad Abu Salmiya, secondo quanto riferisce Haaretz. ”Quello che posso dire – ha aggiunto – è che abbiamo cominciato a perdere vite di pazienti. Ogni minuto c’é chi muore: malati, feriti e anche bebe’ negli incubatori”. In precedenza era stato riferito che l’esercito israeliano è appostato nelle immediate vicinanze.

08:50

Interrotte le comunicazioni con l’ospedale al-Shifa

Si sono interrotte le comunicazioni con l’ospedale al-Shifa, il principale di Gaza. Lo riferisce Haaretz secondo cui nella notte l’esercito israeliano ha stretto l’assedio ad altri due ospedali, che sarebbero il Rantisi e il Nasser. Israele ha ripetuto più volte che Hamas usa l’ospedale al-Shifa come ‘scudo’ per nascondere l’ingresso ad una rete di tunnel militari da dove opererebbe il leader dell’organizzazione, Yihya Sinwar.

 

Si combatte attorno all’ospedale di Shifa, a Gaza City

 

08:12

Israele: “Dall’avvio della guerra prese 11 roccaforti di Hamas a Gaza”

Dall’inizio della guerra, l’esercito israeliano ha preso il controllo di 11 roccaforti di Hamas a Gaza. Lo ha fatto sapere il portavoce militare, aggiungendo che durante la notte forze della Brigata Nahal hanno localizzato e distrutto tunnel di attacco di Hamas posti in prossimità di una scuola. I soldati – ha continuato – hanno distrutto obiettivi della squadra navale di Hamas e anche una cellula che intendeva attaccare le truppe. 

IL PODCAST Israele tra Davide e Golia

 

08:06

Israele: “L’esplosione sull’ospedale Shifa per un razzo palestinese”

L’esercito israeliano ha ribadito di non aver sparato nei combattimenti di ieri sull’ospedale Shifa di Gaza City ed ha addossato la responsabilità dell’accaduto ad un lancio fallito di un razzo da parte delle fazioni palestinesi. Lo ha fatto sapere il portavoce militare citato dai media. Hamas aveva invece accusato Israele per il bombardamento della struttura e delle vittime conseguenti.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//chaungourtee.com/4/6884838