Pochi giorni fa vi abbiamo mostrato la prima auto elettrica Stellantis che dovrebbe essere prodotta sulla piattaforma STLA Medium, ed oggi ci sono altre informazioni che riguardano le nuove basi di costruzione del Gruppo.

Secondo un report pubblicato da El País, Stellantis intende costruire le future auto con piattaforma STLA Small, quelle più piccole quindi, negli stabilimenti spagnoli. Non tutti però solo quelli di Vigo e Saragozza, lasciando escluso quello di Madrid.

La STLA Small servirà per auto del segmento A, B e anche C, permettendo fino a 500 km di autonomia. Si sovrappone in parte con STLA Medium, che comprende segmento C e D, che a sua volta si sovrappone con STLA Large, per D e E, con autonomie rispettive di 700 km e 800 km. A queste poi si aggiunge la STLA Frame, dedicata ai per i SUV più grandi e i pick-up.

Come scritto dal quotidiano, Stellantis vuole investire più di un miliardo di euro per rinnovare le fabbriche, sperando anche in una partecipazione del governo spagnolo, ed ha già fatto richiesta per 150 milioni di euro di sussidi. La Spagna è già la casa di alcune piccole elettriche di Stellantis, come Opel Corsa e Peugeot e-208, entrambe realizzate sulla piattaforma e-CMP, che sarebbe proprio quella che verrebbe sostituita dalla STLA Small. Inoltre la volontà del Gruppo di produrre batterie in Spagna rende il tutto molto più sensato anche a livello logistico.

L’azienda non ha commentato le indiscrezioni per il momento, ma un annuncio dovrebbe arrivare prima della fine del 2023.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//thuthoock.net/4/6884838