Serie A: Inter-Empoli 2-0 CRONACA 

Nel posticipo i nerazzurri subito in gol al 5′ con Dimarco, poi raddoppio nel finale di partita con Sanchez. La squadra di Inzaghi, con 79 punti in classifica e +14 dal Milan, fa un ulteriore passo verso lo scudetto.

81′ GOL! INTER – Empoli 2-0! Rete di Sanchez. Dumfries dalla destra arriva sul fondo e mette in mezzo per Sanchez che da solo, a porta vuota, deve solo depositare in rete.
5′ GOL! INTER – Empoli 1-0! Rete di Dimarco.
Subito in avanti l’Inter con Dimarco, cross dalla sinistra di A.Bastoni, Dimarco dal limite gira al volo di sinistro e la piazza alla destra di Caprile.

Le formazioni

INTER (3-5-2): Audero – Pavard, Acerbi, Bastoni – Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco – Lautaro, Thuram. A disposizione: Sommer, Di Gennaro, Dumfries, Sensi, Klaassen, Frattesi, Buchanan, Asllani, Carlos Augusto, Bisseck, Sanchez.

EMPOLI (3-4-2-1): Caprile – Bereszynski, Walukiewicz, Luperto – Gyasi, Marin, S. Bastoni, Pezzella – Zurkowski, Cambiaghi – Niang. A disposizione: Perisan, Seghetti, Goglichidze, Shpendi, Kovalenko, Caputo, Cacace, Cerri, Cancellieri, Fazzini, Destro.

Marotta, Acerbi-Juan Jesus rimane pagina amara

“Acerbi? Siamo stati zitti volutamente, è una pagina amara comunque la si veda. Noi abbiamo chiesto ad Acerbi di farci il resoconto di quello che è successo in campo. Lui ha raccontato la sua verità, noi non avevamo dubbi nel credere alla sua versione e non avevamo riscontri di un comportamento di discriminazione razziale nei confronti dell’avversario. Pertanto lo abbiamo affiancato con il nostro avvocato e il giudice ha espresso la sua posizione”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta, intervistato da Dazn prima della sfida contro l’Empoli. “L’Inter è sempre a favore di ogni iniziativa contro qualunque discriminazione – ha aggiunto Marotta -. Noi condanniamo ogni tipo di razzismo e siamo al fianco di Juan Jesus da questo punto di vista. La sentenza va rispettata, Acerbi è un professionista e una persona seria, non credo possa scherzare su questi argomenti”. “Ovviamente Acerbi è stato condizionato da tanti attacchi – ha concluso Marotta – ma è abituato ad affrontare la vita con grande determinazione. Ha avuto gravi problemi di salute, è un uomo con la U maiuscola. Saprà venir fuori anche da questa questione”

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//putchumt.com/4/6884838