In campo Cagliari-Frosinone 0-2 LA DIRETTA

Al 37′ Frosinone ancora in gol, doppietta di Matías Soulé Malvano. Ribaltamento di fronte ed è strepitoso l’argentino, che riceve palla sui 30 metri, sterza col mancino saltando Dossena e poi col destro non dà scampo a Scuffet.

Al 30′ il Cagliari sbaglia un rigore, concesso per un tocco di mano di Soulé. Mancosu fa sedere e spiazza Turati, ma la sua conclusione dal dischetto incoccia sulla traversa. Jankto non arriva coordinato sulla ribattuta e colpisce malissimo, non centrando lo specchio. 

Al 23′ rete di Matias Soulé, che porta in vantaggio gli ospiti. L’ex Juventus recupera palla su erroraccio in disimpegno di Dossena, poi chiude il triangolo con Reinier e battle Scuffet con un piattone a fil di palo da posizione ravvicinata. Quarto gol in questo campionato per l’argentino.

Pressione clamorosa del Cagliari in questo inizio, anche se a centro-area i cross dei rossoblu vengono sistematicamente allontanati dalla difesa del Frosinone. Luvumbo molto attivo sul fronte offensivo, al netto di qualche imprecisione negli stop. 

Inizia Cagliari-Frosinone. Si parte all’Unipol Domus, calcio d’inizio battuto dai padroni di casa. Condizioni climatiche perfette, temperatura di 24° e tanto sole nel cielo sardo. Classico completo casalingo per i rossoblu, mentre i “Leoni” indossano un completo bianco con inserti blu. 

Numeri tutt’altro che positivi per il Cagliari. I rossoblu sono alla ricerca della prima vittoria in questa Serie A e, qualora non dovessero sbloccarsi, eguaglierebbero la striscia iniziale negativa di 10 partite senza successi, già fatta registrare nella stagione 1975-76 (retrocessione), in quella 1999-00 (retrocessione) e nell’annata 2005-06 (14° posto).

 Il Frosinone è invece la squadra che, in questo campionato, ha utilizzato più giocatori nati dal 2000 in avanti: ben 13, soltanto Valencia (14), Chelsea (15) e Rennes (16) ne contano di più nei cinque maggiori campionati europei in corso.

Ranieri conferma una difesa a quattro, con Nandez che però scavalca Zappa a destra, mentre davanti cambia impostazione, scegliendo di giocare con due “trequartisti” come Jankto e Mancuso alle spalle dell’unica punta che sarà Luvumbo. Cagliari imbattuto nei quattro precedenti – tra Serie A e Serie B – contro il Frosinone, anche se nel parziale sono ben tre i pareggi, inclusi gli ultimi due nella Serie B 2022-23. 

Di Francesco deve invece ovviare alla squalifica di Mazzitelli ma, rispetto all’11 titolare del ko col Bologna, non cambia soltanto in mediana dove c’è Brescianini. Reinier agirà nel tridente offensivo alle spalle dell’unica punta, che sarà Cuni e non Cheddira. Novità anche nei quattro di difesa, visto che Okoli e Oyono lasciano oggi campo dal primo minuto a Monterisi e Lirola. 

Le formazioni

Il Cagliari si dispone con un 4-3-2-1 in cui figurano: Scuffet; Nandez, Goldaniga, Dossena, Augello; Deiola, Prati, Makoumbou; Mancosu, Jankto; Luvumbo. All. Ranieri. A disposizione: Obert, Di Pardo, Petagna, Radunovic, Shomurodov, Zappa, Oristanio, Pereiro, Lapadula, Sulemana, Pavoletti, Wieteska, Viola, Hatzidiakos, Paulo Azzi. 

l Frosinone risponde invece con un 4-2-3-1 formato da Turati; Lirola, Monterisi, Romagnoli, Marchizza; Brescianini, Barrenechea; Reinier; Soulé, Baez; Cuni. All. Di Francesco. A disposizione: Oyono, Ibrahimovic, Okoli, Kvernadze, Caso, Kaio Jorge, Lulic, Garritano, Bourabia, Cerofolini, Frattali, Bidaoui, Cheddira. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//zouzougri.net/4/6884838