“Il profondo amore di Ryan per Farrah e la sua devozione nel preservarne la memoria sono evidenti in entrambi. Attingendo a decenni di documenti e ricordi personali, ha incluso fotografie mai viste prima, lettere scambiate tra lui e Farrah e i suoi diari, rendendolo un ricordo toccante e avvincente per i suoi fan. Scritta con candore e onestà emotiva, è una vera storia d’amore hollywoodiana”. La banale e artificiosa sinossi di Both of us: my life with Farrah, il libro autobiografico scritto nel 2010 da Ryan O’Neal, morto ieri a 82 anni, sulla sua lunga relazione con Farrah Fawcett non trasmette nemmeno un briciolo dei drammatici momenti che legarono la coppia d’oro di Hollywood e che riempirono i titoli dei giornali scandalistici per oltre un decennio.

O’Neal scrisse le sue memorie amorose nel 2012, tre anni dopo la morte di Fawcett per un cancro che la affliggeva da tempo. La incontrò per la prima volta nel 1979: lui veniva dall’insuccesso del sequel di Love story, Oliver’s story, e da due matrimoni falliti, lei era la biondissima e bellissima del trio Charlie’s Angels e dal divorzio con ‘l’uomo da sei milioni di dollari’ Lee Majors. Majors un giorno volle presentarle l’amico O’Neal. Lui era fuori città, ma organizzò una cena solitaria per loro. Era il 1981: due anni dopo, divorziarono.

Fu un colpo di fulmine, per chi crede ai colpi di fulmine: “È deliziosa, piena di calore infantile. Non c’è alcuna finzione o cattiveria in lei, è vivace e sensata, una ragazza fresca, in questa città difficile”, scrisse nel libro O’Neal ricordando quel primo incontro.

(afp)

O’Neal, però, aveva già sposato l’attrice Joanna Moore e aveva avuto il figlio Griffin e la figlia Tatum. Così, da entrambi le parti, iniziò una relazione difficile, vissuta clandestinamente.

Uno dei momenti più tremendi della loro storia d’amore, appassionata e turbolenta, fu quando Fawcett sorprese il marito – nel 1997 – a letto un’attrice più giovane, Leslie Ann Stefanson. Fu la leucemia diagnosticata a O’Neal a riavvicinarli: “Ho perso Farraw per un cancro e continuo a non capacitarmi di come il destino sia stato beffardo – confessò lui in un’intervista – Nella finzione, la malattia mi ha dato il successo e la popolarità; nella vita reale mi ha portato la tragedia”.

(afp)

“Credo che Farrah stesse attraversando dei cambiamenti nella vita”, disse polemico O’Neal, “io non ho cambiato vita. Sono sempre stato un idiota. Ma sono difficili, queste dive: io ero stufo e non mi sentivo apprezzato. Semplicemente non penso che le piacessi molto. Quindi non mi sento in colpa”.

Nel mezzo, per entrambi, il difficile rapporto con il successo, gli occhi dei tabloid puntati addosso, i folli episodi che hanno costantemente coinvolto O’Neal e i figli – enigmatico quello del febbraio 2007 quando fu arrestato per aver sparato con una pistola per legittima difesa per impedire a suo figlio Griffin di colpirlo con un attizzatoio – l’abuso di stupefacenti.

Fawcett e O’Neal non si sono mai sposati ma hanno avuto il figlio Redmond nel 1985 e sono rimasti insieme, in una relazione difficile e intermittente, fino a quel 1997 da cancellare. La loro storia fu anche quella sul set: insieme, avevano recitato in diversi film, tra i quali Sacrificio d’amore (1989) e nella serie tv Good sports, del 1991. Nel 2001, O’Neal aveva confessato a Vanity Fair: “Abbiamo ricominciato da capo e questa volta abbiamo costruito il nostro rapporto sulla reciproca fiducia”.

O’Neal rimase al fianco di Fawcett fino alla fine, dopo la diagnosi di un cancro, nel 2006, che la portò alla morte nel 2009 a soli 62 anni. Anche questo è amore.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//shooltuca.net/4/6884838