LAIVES. Nel territorio comunale di Laives, complessivamente, ci sono 41,7 chilometri di rete dell’illuminazione pubblica, per un totale di 2.131 lampade. Da questo si può immaginare anche quanto sia il consumo di energia elettrica che paga il Comune per il servizio, un costo che però, grazie alle nuove lampade a led, è possibile ridurre notevolmente, in particolare dopo che è stato ammortizzato il costo della sostituzione delle vecchie lampade, operazione che va avanti a mano a mano che c’è la disponibilità economica.

“La sostituzione delle vecchie lampade con quelle nuove a led – dice Bruno Borin, assessore all’ambiente e alle energie rinnovabili – si avvia a coprire l’80 per cento del totale degli impianti e anche nella recente variazione del bilancio di previsione abbiamo impegnato 230mila euro per proseguire con queste sostituzioni e innovazioni della pubblica illuminazione, sostituendo appunto gli apparecchi delle linee elettriche e, dove occorre, anche i palio di sostegno delle lampade”.

“Per questi interventi – precisa Borin – lo Stato ci mette a disposizione 90 mila euro l’anno e quindi andiamo avanti. I prossimi interventi riguarderanno ad esempio la via Negrelli, parte della via Kennedy a Laives e via Vurza, dove sono previste la posa della fognatura, e, appunto, l’installazione della nuova illuminazione pubblica. Gli investimenti in questo settore sono notevoli ovviamente, ma, come detto, nel medio e lungo periodo, una volta ammortizzata la spesa, il risparmio che avremo sui costi dell’energia elettrica sarà altrettanto importante, senza contare i benefici che potranno essere registrati l’ambiente”.

Parallelamente alla sostituzione delle lampade per l’illuminazione pubblica, negli anni è andata avanti anche l’installazione dei pannelli fotovoltaici sui tetti di diversi edifici pubblici, dalle scuole alla caserma dei vigili del fuoco, al municipio (dove aveva iniziato una passata amministrazione), e anche in questo caso, ammortizzati i costi di installazione, per il Comune ci saranno notevoli risparmi nella spesa per la fornitura elettrica, oltre ad una diminuzione di emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

Sempre a cura dell’assessorato all’ambiente di Laives, arriveranno, a inizio maggio, le “Giornate della sostenibilità”, dove si parlerà di clima e comunità energetiche per l’autoconsumo, con relative e interessanti opportunità. L’appuntamento, in questo caso sarà martedì 7 maggio, alle 20, nella sala del teatro Gino Coseri, dove alcuni esperti di Ökoinstitut Alto Adige e dell’Agenzia provinciale CasaClima approfondiranno varie tematiche legate proprio al risparmio energetico.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//louphaushe.net/4/6884838