Home Commedia Bridget Jones 4: Mad About the Boy – Renee Zellweger torna con Hugh Grant e Emma Thompson

La due volte premio Oscar Renee Zellweger (Jerry Maguire, Judy) torna in Bridget Jones 4 – Al cinema a San Valentino 2025

11 Aprile 2024 10:39

Renee Zellweger (Jerry Maguire, Judy) tornerà in Bridget Jones 4, nuovo capitolo dell’omonimo e acclamato franchise “comedy romance” che ha incassato oltre 750 milioni di dollari nel mondo.

stasera-in-tv-bridget-joness-baby-su-canale-5-1

Bridget Jones 4: Mad About the Boy, questo il titolo ufficiale, vedrà anche il ritorno di Hugh Grant ed Emma Thompson nei ruoli rispettivamente di Daniel Cleaver, ritenuto morto (e in seguito rivelatosi vivo nel terzo film), e della dott.ssa Rawlings che ha debuttato come medico di una Bridget incinta nel terzo film.

Il cast di Bridget Jones 4 è completato dai nuovi arrivati Chiwetel Ejiofor (12 anni schiavo, Love, Actually) e Leo Woodall (The White Lotus, One Day). Il film diretto da Michael Morris (To Leslie, Better Call Saul) al suo debutto nel franchise, dopo due capitoli, il primo e terzo, diretti da Sharon Maguire (Fata madrina cercasi), e un secondo che ha visto al timone Beeban Kidron (A Wong Foo, grazie di tutto! Julie Newmar).

La due volte premio Oscar Renee Zellweger (Jerry Maguire, Judy) torna in Bridget Jones 4 - Al cinema a San Valentino 2025
Renée Zellweger (Photo by Axelle/Bauer-Griffin/FilmMagic)

Per il suo ruolo nel film originale del 2001, Zellweger ha ottenuto la sua prima nomination all’Oscar, a cui hanno fatto seguito nel 2003 la candidatura alla migliore attrice per Chicago, l’Oscar alla Migliore attrice non protagonista nel 2004 per Ritorno a Cold Mountain e una seconda statuetta vinta nel 2020 come Migliore attrice per il film biografico Judy.

“Bridget Jones 4: Mad About the Boy” debutterà nei cinema di tutto il mondo e su Peacock negli Stati Uniti il giorno di San Valentino 2025.

Bridget Jones – Il franchise

L’originale Il diario di Bridget Jones è uscito nel 2001 scritto da Richard Curtis, Andrew Davies e Helen Fielding. Una coproduzione Regno Unito, Stati Uniti e Francia basata sull’omonimo romanzo di Fielding del 1996, una reinterpretazione del romanzo Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen.

L’adattamento vede Renée Zellweger nei panni di Bridget Jones, una donna single britannica di 32 anni, che scrive un diario incentrato sulle cose che desidera che accadano nella sua vita. Tuttavia, la sua vita cambia quando due uomini si contendono il suo affetto, interpretati da Colin Firth e Hugh Grant. Il film ha incassato oltre 280 milioni di dollari in tutto il mondo e ha ricevuto recensioni positive, con la performance della Zellweger che le è valsa una nomination all’Oscar come migliore attrice.

Nel corso degli anni il film è stato acclamato come parte della cultura pop inglese, con Bridget Jones citata come un’icona culturale britannica. Il successo del film ha dato vita ad un franchise con l’uscita di due sequel di pari successo: Che pasticcio, Bridget Jones! (2004) con 265 milioni incassati nel mondo e Bridget Jones’s Baby (2016) che ne ha incassati 212.

Fonte: Variety

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//glogopse.net/4/6884838