Recensione Ayaneo Pocket Air: altro che Polystation, questa console è una bomba!



Ve la ricordate, la Polystation? Era il nome che si dava comunemente alle console clone, nate come trappole per i genitori (e le zie) in un’epoca in cui l’informazione non era chiara come oggi. Ecco, spero non ne abbiate mai ricevuta una da piccoli.

In ogni caso, un mio amico, non appena mi ha visto con una Ayaneo Pocket Air in mano, ha subito esclamato “cos’è quella, una Polystation?”. Quel nome si è ormai radicato nella cultura popolare, ma questa piccola console non è affatto un clone, sebbene ricordi inevitabilmente una Nintendo Switch dipinta con i colori del mitico Famicon. Infatti, la Ayaneo Pocket Air è una console Android di fattura notevole, che sarà apprezzata dai retro-gamer in lettura. L’abbiamo messa sotto torchio e questo è il risultato!



Confezione



Costruzione ed ergonomia



Caratteristiche tecniche



Schermo



Software ed Emulazione



Autonomia

Prezzo

Ayaneo Pocket Air – Foto

Giudizio Finale

Ayaneo Pocket Air

Sebbene il suo ruolo possa essere svolto in tante altre maniere, come una Steam Deck o con un controller di terze parti per smartphone, Ayaneo Pocket Air fornisce il modo ideale per consumare il retro-gaming, con un ottimo schermo, una solida batteria, un formato azzeccato e soprattutto un set di controlli di qualità. Una volta configurata a mano e sistemata a dovere, sarà la prima console che vi verrà in mente quando vi scorrerà il brivido della nostalgia sulla schiena.

Sommario

Confezione 7

Costruzione ed ergonomia 9

Caratteristiche tecniche 8

Schermo 8.5

Software ed Emulazione 8

Autonomia 8.5

Voto finale

Ayaneo Pocket Air

Pro

  • Ben costruita, con un sistema di ventilazione personalizzabile
  • Tasti dal buon feeling, perfetti per giochi 2D e 3D
  • Ottima ergonomia, formato giusto
  • Schermo AMOLED di qualità

Contro

  • La croce direzionale non è sullo stesso asse dei pulsanti d’azione
  • Speaker audio un po’ ovattati
  • Il software è migliorabile

Giorgio Palmieri

Giorgio Palmieri
Ama scrivere di videogiochi e si occupa di info-commerce, ed è anche particolarmente bello. Almeno, così dice sua madre.

Leave a Comment