PASSO PORDOI. Due escursionisti stranieri sono stati elitrasportati d’urgenza all’ospedale Santa Chiara di Trento dopo essere scivolati per centinaia di metri lungo il Canale Joel nel gruppo del Sella/Pordoi, un canale utilizzato solitamente per lo sci ripido dai freerider. E’ possibile che i due stessero però salendo a piedi, senza sci e senza ramponi e dopo aver perso l’appiglio sono scivolati nel canalone.

Mentre l’uomo, polacco, è scivolato per circa 200 metri lungo il canale di neve ghiacciata e roccette, terminando la sua caduta alla base del canalone, la donna di origini ucraine è finita più a valle, a una quota di circa 2.400 m.s.l.m., dopo aver fatto una scivolata di circa 500 metri. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata oggi, 24 dicembre, poco dopo le 14.30 da parte di una persona che ha assistito all’incidente dalla funivia del passo Pordoi.

La Centrale Unica di Trentino Emergenza ha chiesto l’intervento della Stazione Alta Val di Fassa del Soccorso Alpino e Speleologico e dell’elicottero che si trovava all’ospedale di Cavalese per un precedente intervento, nel quale uno scialpinista si è infortunato a un arto inferiore nella zona di Malga Vallazza nel gruppo delle Pale di San Martino. 

L’elicottero è volato in quota ed ha sbarcato il Tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino con l’equipe sanitaria nei pressi della donna, che si trovava in stato ipotermico e con politraumi dovuti alla caduta. In una seconda rotazione, l’elicottero ha elitrasportato sul posto altri due operatori della Stazione Alta Val di Fassa del Soccorso Alpino, per prestare soccorso al secondo infortunato, cosciente ma ipotermico e con politraumi

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//lemsoodol.com/4/6884838