Il numero di interventi di chirurgia oncologica rappresenta uno degli indicatori più affidabili delle strutture sanitarie: maggiore è il numero, migliori sono le garanzie di sicurezza ed efficacia. In questo ambito, il Nord sempre in vetta alle classifiche per centri ‘sopra soglia’, mentre il Sud è in crescita, ma con solo 3 le Regioni virtuose, Puglia, Campania e Sicilia, che coprono tutte le patologie considerate.
    Lo sottolinea Ropi (Rete Oncologica Pazienti Italia), che presenta oggi una nuova mappa aggiornata ‘Dove mi curo?’, al ministero della Salute ed elaborata partendo dai dati dell’ultimo Programma Nazionale Esiti di Agenas.
    Per il tumore al seno i primi tre centri per numero di interventi sono l’Istituto Europeo di Oncologia – Ieo di Milano, con 2635 interventi l’anno, il Policlinico Gemelli di Roma con 1344 e Irccs Istituto Clinico Humanitas con 879, ma compare anche il Sud nella top ten con l’Humanitas Istituto Clinico Catanese che ne conta 719.
    Per il tumore del polmone l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma con 572 interventi l’anno, l’Istituto Europeo di Oncologia – Ieo di Milano con 538 e l’Azienda Ospedaliero – Universitaria Careggi di Firenze con 462, ma tra i primi dieci figura anche il Sud, con l’Ospedale Monaldi di Napoli con 292.
    Per il tumore dello stomaco le prime tre strutture per numero di interventi sono il Policlinico Gemelli di Roma con 142 interventi l’anno, l’Aoui di Verona Borgo Trento con 89 e l’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano con 88.
    Per il tumore del colon il Policlinico Gemelli con 505 interventi l’anno, l’Irccs Policlinico Sant’Orsola di Bologna con 288 e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana con 248, ma nella top ten figurano anche il Policlinico di Bari con 206 e l’Azienda Ospedaliera Cardinale Giovanni Panico di Tricase (Lecce) con 202.
    Per il tumore della prostata, svettano alle prime tre posizioni l’Azienda Ospedaliero – Universitaria Careggi di Firenze con 726 interventi l’anno, l’Istituto Europeo di Oncologia – Ieo di Milano con 509e la Casa di Cura Pederzoli di Verona con 473, m a tra i primi dieci vi è anche l’Ospedale Generale Regionale Miulli di Bari, con 309. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kaushooptawo.net/4/6884838