Ad EICMA 2023 c’è anche Nilox, il marchio italiano tech, che da un po’ di tempo si è dedicato anche alla mobilità urbana e al settore energy. Allo stand c’è un nutrito gruppo di e-bike, prodotto con cui Nilox aggredisce diverse fasce di mercato. Si parte con le più semplici ed economiche, come la J1 Plus, che ha un prezzo di listino di 799 euro, dedicata a chi vuole provare le e-bike senza spendere molto, con motore nel mozzo della ruota posteriore e design che ricorda la mitica Graziella.




Nel video qui sopra vedete tutti i vari modelli intermedi, con gomme Fat da città, o con telaio da mountain bike, dove iniziano a vedersi i freni a disco, ad esempio. Trovano ampio spazio le e-bike cargo, poiché il settore va fortissimo in questo periodo. Anche qui si va per gradi, con un primo modello, la C1, che sembra una normale bici da donna, se non fosse per i generosi e robusti portapacchi, davanti e dietro. La C2 è il tipico mezzo adatto anche a scopi lavorativi, con 50 kg di capacità di carico, mentre si sale fino a 80 kg per la C3, con posto a sedere per un adulto o due bambini. I prezzi variano da circa 1.700 euro, a quasi 2.800 euro, anche se nel video potete vedere un modo per averle a prezzi decisamente più convenienti.

Infine Nilox cerca spazio anche nel settore delle e-bike sportive, anche da enduro, cercando di differenziarsi con la scelta di componentistica italiana, dove possibile. Ecco dunque che la K1 propone un telaio step through con motore Oli, mentre sulla K2, ammortizzata front, troviamo la scelta del propulsore Askoll. Completa il trio di motorizzazioni italiane Polini, con la sua unità montata nella K3, top di gamma da enduro. Forcelle e ammortizzatori sono Rock Shox, mentre i freni sono affidati a Shimano. Nella top sono gli MT400. Il prezzo sale, per la K3, fino a 5.899 euro, ma occhio allo sconto dedicato ad EICMA, lo vedete nel video.

Nilox dà anche spazio ai suoi nuovi monopattini elettrici, adattati alle nuove normative, se dovessero essere confermate in blocco. Ci sono gli indicatori di direzione, integrati nelle manopole del manubrio, i freni su entrambe le ruote, e il parafango posteriore è già pensato per avere uno spazio in cui posizionare la targa.

Il cerchio si chiude con il settore energy, che propone power station con batterie al litio, che si possono ricaricare dalla presa di casa, o con pannelli fotovoltaici portatili, acquistabili in bundle o separatamente. Diversi tagli per diverse esigenze, ed il modello forse più adatto ai creator digitali è in offerta EICMA come le e-bike, e lo stesso vale per il pannello fotovoltaico abbinato. Trovate tutto su Nilox.com.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//eptougry.net/4/6884838