Prosegue il fitto programma delle proiezioni e incontri del Sudestival, manifestazione diffusa dedicata al cinema italiano. Nel corso della fine settimana al via la sezione documentari.

Diffuso nel corso di quasi due mesi nella cornice principale della splendida Monopoli, dalla scorso fine settimana fino alla conclusione del 16 marzo, il Sudestival entra ancora più nel vivo nel corso del weekend, con la partenza dal 1 febbraio del concorso dedicato ai documentari. Una ventiquattresima edizione che radica ancora di più la manifestazione all’interno degli appuntamenti fissi annuali dedicati al cinema italiano di qualità. Il cinema del reale non può mancare, in una sezione curata da Maurizio De Rienzo, che si apire stasera, giovedì 1 febbraio, con l’anteprima di Adesso vinco io di Herbert Simone Paragnani e Paolo Geremei, per poi proseguire l’8 febbraio con Roma Santa e dannata di Daniele Ciprì; il 15 febbraio con Semidei di Fabio Mollo Alessandra Cataleta, in anteprima, Mimmo Lumano di Vincenzo Caricari il 22 febbraio (in anteprima), Profondo Argento di Giancarlo Rolandi e Steve Della Casa il 29 febbraio e, infine, il 7 marzo Posso entrare? An ode to Naples, di Trudie Styler.

Restando al prossimo fine settimana, Il 2 febbraio Pippo Mezzapesa e Antonella Gaeta proporranno una masterclass sul tema “Regia e scrittura cinematografica tra finzione e realtà: Ti mangio il cuore”. Entra inoltre nel vivo il concorso lungometraggi con la proiezione domani, venerdì 2 febbraio, del convincente crime Come pecore in mezzo ai lupi, proiettato alla presenza della regista Lyda Patitucci. A seguire, il 9 febbraio sarà la volta di Castelrotto di Damiano Giacomelli – presentato in anteprima, e la settimana successiva di Doppio Passo di Lorenzo Borghini.  Il 23 febbraio il quarto film in concorso, Gli ospiti, diretto da Svevo Moltrasio e il 1° marzo, Roma Blues di Gianluca Manzetti. Ultimo titolo in concorso, l’8 marzo, Denti da squalo di Davide Gentile

Proseguirà poi la retrospettiva “Gli imprescindibili”, dedicata a Giuliano Montaldo, regista e attore pietra miliare della storia del cinema italiano, con Giordano Bruno il 3 febbraio, il 10 febbraio L’Agnese va a morire, il 17 febbraio I demoni di San Pietroburgo e, infine, L’industriale il 24 febbraio. In occasione del centenario della nascita, poi, il Sudestival dedica un omaggio a Walter Chiari, con la presentazione in anteprima al Sud di 100% Walter. Biografia di un genio irregolare (Baldini e Castoldi) di Simone Annichiarico e Michele Sancisi, entrambi ospiti in sala. Ad affiancare il libro anche la proiezione del doc Meglio esser chiari di Cecilia Formenti, con Simone Annichiarico, e del famoso Walter e i suoi cugini di Marino Girolami.

Il festival vivrà anche la propria dimensione internazionale grazie al gemellaggio con il Golden Apricot International Film Festival di Jerevan (Armenia), dedicando la giornata del 14 marzo alla proiezione di due opere armene selezionate dal GAIFF: Luka di Jessika Woodworth e Tonratun di Inna Sahakyan. Chiuderà la giornata l’Omaggio a Charles Aznavour, in occasione del centenario della nascita, con la proiezione di Tirate sul pianista di Francois Truffaut. 

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//soocaips.com/4/6884838