Un 35enne di Breno, in Valle Camonica, nel Bresciano, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver perseguitato l’ex fidanzata, di 33 anni, arrivando a minacciare di bruciarla con l’acido.

È la prima applicazione in provincia di Brescia dell’arresto con flagranza in differita previsto dalle nuove misure del Codice rosso approvate il 22 novembre, dopo l’omicidio di Giulia Cecchettin.

La persecuzione era cominciata dopo la fine della relazione tra i due: messaggi sempre più violenti, fino a quelle minacce, ripetute, di fare la stessa fine di altre donne uccise. Per questo la vittima si era rivolta ai carabinieri di Breno che hanno arrestato l’ex fidanzato. L’uomo dovrà comparire davanti al gip per l’udienza di convalida.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//chaungourtee.com/4/6884838