Il centrocampista torna a San Siro da avversario contro il Milan: “Messaggio ai tifosi? Questo è il calcio ormai, che ti prende alla sprovvista. Si godano la partita”

“Dà emozioni, ho fatto tante partite qui dentro e me le ricordo tutte. Saranno emozioni che dovrò cercare di separare al momento in cui inizierà la partita, è la grande difficoltà della partita”. Lo ha detto Sandro Tonali, centrocampista del Newcastle ed ex di turno dopo il trasferimento in estate dal Milan, alla vigilia della partita di Champions League che lo vedrà tornare a San Siro sfidando i rossoneri da avversari. Ma stanotte dormirà: “Dopo il viaggio di oggi credo di sì, non sarà un problema”, ha detto l’azzurro al microfono di Sky scherzando su un’odissea iniziata alle due del pomeriggio e finita attorno all’ora di cena. 

messaggio ai tifosi

—  

Ma che Tonali domani ci fosse non era scontato dopo i problemi fisici degli ultimi tempi: “Sto bene. Ho saltato la Nazionale per un problema e l’ultima perché non ero ancora al 100 per cento, ma ho riposato e recuperato, e ora ci sono: dovrei esserci. In realtà volevo esserci prima di tutto per giocare contro l’Ucraina, e non ho potuto per l’esito dell’esame, e poi col Brentford, due partite prima di questa che per noi erano fondamentali, peccato averle saltate”. Il giorno del ritorno da ex però è speciale. Messaggi per i tifosi rossoneri? “Per ogni tifoso ci sarebbe da dire qualcosa di diverso. Questo è il calcio ormai, che ti prende alla sprovvista: sia i tifosi del Milan che del Newcastle dovranno solo godersi la partita, che sarà bella e intensa”.

derby, ibra, pioli

—  

“Difficile, perché quando perdi un derby è sempre difficile e quando lo perdi così fa ancora più effetto. Non è sicuramente una bella cosa”, è il commento di Tonali invece su come arriva il Milan a questa prima di Champions. “Non so in che modo la potranno superare, parlo dei giocatori. Sarà difficile ma la possibilità che ti dà il calcio di avere partite così ravvicinate è un aiuto fondamentale”. Tonali non ha parlato con gli ex compagni (“No, non ancora, perché so che è brutto dopo un derby perso e ho preferito di no”) ma ha visto Ibrahimovic arrivare al capezzale della squadra a Milanello: “Anche se non più all’interno della squadra è sempre un punto di riferimento per tutti coloro che lo hanno vissuto negli scorsi anni e hanno avuto la fortuna di giocarci insieme. Conoscendolo avrà portato sicuramente carica”. In azzurro Tonali aveva avuto modo invece di incrociare di nuovo Pioli: “Abbiamo parlato di tutto tranne che di calcio, era un incontro dopo parecchi mesi: ha fatto piacere a entrambi rivedersi senza, abbiamo passato quei 15 minuti da amici ed è stato bello”.



By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kaushooptawo.net/4/6884838