BOLZANO. Anche se ha già un’apertura alare di circa 2 metri e una corporatura di un metro: l’aquila calva fuggita ieri ha solo 6 mesi. “Quindi è ancora un cucciolo”, dice Florian Gamper del centro di cura.

L’aquila ieri ha deviato dalla sua rotta normale durante un volo ed è stata poi attaccata da corvi e poiane. “Questo l’ha probabilmente sconvolto al punto che non è riuscito a ritrovare la via del ritorno”, dice Gamper.

Alla fine è atterrata su un albero vicino alla Muthöfe, ma quando i custodi sono andati a prenderlo, l’animale era scomparso: solo il suo trasmettitore era ancora appeso all’albero. “Probabilmente se l’è tolto, ma ovviamente adesso non riusciamo più a localizzarla”, dice Gamper.

Poiché l’aquila è ancora molto giovane, non ha ancora la testa bianca, come suggerisce il nome; le aquile calve, infatti, la ottengono solo quando hanno circa 5 anni.

Chiunque vedesse l’animale è pregato di chiamare il numero 0473/221500.

“L’aquila è come un bambino che ha smarrito la strada. È confuso e non riesce a trovare la strada di casa. Se si avvicina, per favore non toccatelo e non spaventatelo, chiamate semplicemente e, se possibile, tenete d’occhio l’uccello”, chiede Gamper.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//vaikijie.net/4/6884838