17:47

Lollobrigida, nuovo esonero Irpef garantirà 90% agricoltori

L’esonero dell’Irpef così com’era, per tutti “ha creato un disequilibrio tra italiani: è giusto continuare a esentare in questo momento di difficoltà” chi ne ha bisogno ma “ci sono italiani che sono stati esentati che invece hanno dei redditi non superiori alla media degli italiani ma alla media dei più ricchi e questa non è equità fiscale”. Così il ministro Francesco Lollobrigida lasciando P.Chigi dopo l’incontro con le sigle del mondo agricolo. “Il provvedimento che emergerà da questa discussione con un ulteriore sforzo a garantire risorse adeguate dice il ministro Giorgetti garantirà più del 90% delle imprese agricole”, aggiunge.

Video Agricoltori, organizzazioni convocate a Palazzo Chigi

 

16:51

Ad Rai, niente agricoltori sul palco deciso con Piantedosi

“Quella di non far salire gli esponenti della protesta con i trattori sul palco di Sanremo è stata una scelta condivisa con il ministro dell’Interno Piantedosi”: lo dice all’ANSA l’amministratore delegato della Rai Roberto Sergio a margine degli Stati Generali della Siae a Sanremo, a poche ore dalla quarta serata del festival alla quale è attesa la lettura da parte di Amadeus di un testo condiviso dai rappresentanti degli agricoltori.

16:46

Salvini, stop Irpef fino a 10mila euro? Si può fare di più

“Per me è un punto di partenza e sono convinto che si possa fare anche di più”. Così, a Potenza, il ministro delle Infrastrutture e leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto a una domanda sulla proposta fatta dalla premier Giorgia Meloni per l’esenzione Irpef agricola fino a 10mila euro di reddito.

15:38

Riscatto agricolo, ‘alle 16 delegazione al ministero’

“Alle 16 ci hanno convocato al ministero dell’agricoltura”. Lo ha detto Salvatore Fais tra i coordinatori di Riscatto Agricolo al sit in Via Nomentana. “Stasera ugualmente si farà la manifestazione con i trattori”, dice il portavoce tra gli applausi. “Se ci sono le associazioni di categoria noi non entriamo e andiamo via”, ha aggiunto.

15:35

Meloni, serve blocco Ue a cibo prodotto in laboratorio

“Credo che a difesa del settore serva anche un blocco europeo al cibo a base cellulare prodotto in laboratorio. Su questo continueremo a batterci batteremo per una legge europea”. Così la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, secondo quanto si apprende, alle sigle del mondo agricolo. Sulla legge contro la carne coltivata “ci hanno tacciato di ogni nefandezza” ma “avevamo ragione. L’Italia ha fatto da capofila e ha animato una maggioranza di 17 Nazioni che sta appoggiando la nostra posizione e dice insieme a noi che la carne sintetica, la carne prodotta in laboratorio, è una minaccia” etica, sociale, ambientale e per la salute. 

15:27

Meloni, basta vendite sottocosto,giusto prezzo ad agricoltori

“Vogliamo affrontare il tema, molto importante, dei costi di produzione. Vogliamo impedire la vendita sotto i costi di produzione e riconoscere il giusto prezzo agli agricoltori. Per rendere efficace la misura prevista nel decreto legislativo contro le pratiche sleali il governo rafforzerà i controlli dell’Autorità di contrasto (ICQRF) e potenzierà le strutture di Ismea per l’elaborazione e la pubblicazione con frequenza mensile dei prezzi dei prodotti agricoli e dei costi medi di produzione delle principali filiere”. Così, secondo quanto si apprende, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni alle sigle del mondo dell’agricoltura.

15:20

Meloni,esenzione Irpef agricola fino a 10mila euro redditi

“L’esenzione Irpef negli anni passati è stata una misura iniqua e ha favorito soprattutto i grandi imprenditori e le imprese con volumi di affari elevati. La proposta del Governo è quella aiutare gli agricoltori che ne hanno bisogno limitando l’esenzione Irpef ai redditi agrari e domenicali che non eccedono l’importo di diecimila euro. In altre parole, l’esenzione dell’Irpef deve essere un intervento per i più deboli che risulti un sostegno concreto a chi produce e non un privilegio”. Così, secondo quanto si apprende, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni alle sigle del mondo agricolo che sta incontrando a Palazzo Chigi.

15:10

Meloni alle sigle agricole, settore strategico, per noi al centro

“Ho deciso, con il ministro Lollobrigida,di organizzare questo incontro per presentarvi brevemente quali sono le azioni prioritarie che il governo intende portare avanti, su vari livelli, a favore del settore agricolo nazionale. Non è la prima volta che ci incontriamo, ci siamo visti più volte in passato, ma io ritenevo importante rivedervi oggi per continuare a confrontarci ancora sulle politiche nazionali ed europee che interessano l’agricoltura e l’agroalimentare. Parliamo di un settore strategico per la nostra economia e che abbiamo messo al centro della nostra azione”. Così la premier Giorgia Meloni alle sigle dell’agricoltura.

“Credo che voi possiate riconoscere che in questi mesi l’aumento delle risorse a favore del comparto c’è stato ed è stato rilevante, seppur in una condizione difficile di bilancio, che anche voi conoscete bene. In 16 mesi non è possibile fare i miracoli e correggere anni di scelte sbagliate, ma io credo che l’inversione di tendenza sia evidente”.

14:31

Organizzazioni agricole convocate a Palazzo Chigi

E’ iniziato a Palazzo Chigi un tavolo fra governo e le principali organizzazioni agricole, presieduto dalla presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Per il governo sono presenti i vicepremier Antonio Tajani e Matteo Salvini (in collegamento), e i ministri Francesco Lollobrigida, Giancarlo Giorgetti, Matteo Piantedosi, Raffaele Fitto, Luca Ciriani, Maria Calderone. Presenti rappresentanti di Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Copagri, Alleanza Coperative. L’obiettivo del tavolo, viene spiegato, è fare il punto su tutte le principali questioni relative al settore agricolo.

13:25

Dalle 20 corteo di trattori sul Raccordo Anulare

“Confermiamo che stasera alle 20 partiremo dal presidio a Nomentana e faremo il corteo per tutto il Grande raccordo anulare per poi ritornare in presidio aspettando buone notizie dal ministro Lollobrigida per l’incontro”. Lo dice Roberto Rosati uno dei portavoce degli agricoltori che aderiscono a Riscatto Agricolo, al Circo Massimo.

13:19

La Rai, aspettiamo ancora il comunicato degli agricoltori

 “Aspettiamo il comunicato degli agricoltori, sono tante le email arrivate, non sappiamo a chi poter dare una risposta: aspettiamo che ne arrivi una che Amadeus leggerà sul palco. La Rai è disponibile a portare a conoscenza del grande pubblico i problemi, le difficoltà, le richieste, siamo pronti a farlo. Quanto lo avremo, è pronto a leggerlo”. Lo spiega Fabrizio Casinelli, capo dell’ufficio stampa della Rai, in conferenza stampa a Sanremo, rispondendo ad Enrico Lucci di Striscia la notizia che ha chiesto se avessero deciso di non far salire gli agricoltori sul palco “per paura della Meloni o di Lollobrigida”.

12:30

I trattori sfilano davanti al Colosseo, verso il Circo Massimo

Suonando i clacson e scortati dalle forze dell’ordine, i quattro trattori di Riscatto agricolo sono passati davanti al Colosseo. Il corteo che procede a ritmo spedito e senza tappe si sta ora dirigendo verso Circo Massimo.

12:28

La Lega: ‘Occorre intervenire sull’Irpef’

“Matteo Salvini ha fatto il punto con i dirigenti della Lega esperti di agricoltura. La posizione della Lega rimane la stessa: massimo impegno per sostenere il settore e intervenire ancora più efficacemente sull’Irpef. Ieri sera, il vicepremier e ministro ha incontrato una delegazione del ‘popolo dei trattori’ in Abruzzo”. Così la Lega in una nota.

12:07

‘Senza agricoltori niente cibo’, trattori in centro a Roma

Con le bandiere tricolore e cartelloni con su scritto “Senza agricoltori niente cibo e niente futuro” i quattro trattori di Riscatto agricolo sono arrivati nel centro di Roma. Dopo aver attraversato piazza della Repubblica hanno proseguito per via Cavour. Il corteo è scortato dalle forze dell’ordine alla volta del Colosseo.

Applausi, pollici in su e anche qualche bacio lanciato da alcuni cittadini al passaggio dei quattro trattori di Riscatto agricolo al centro di Roma. Il corteo, dopo una breve sosta davanti a Circo Massimo, è ripartito per rientrare nel presidio di via Nomentana, all’altezza del Raccordo.

11:42

Partiti 4 trattori da Nomentana, verso il centro di Roma

Sono partiti dal presidio di via Nomentana, scortati dalle forze dell’ordine, i quattro trattori del movimento Riscatto Agricolo che questa mattina sfileranno per le strade della Capitale in rappresentanza della protesta degli agricoltori. Dopo la rinuncia alla manifestazione a piazza San Giovanni gli agricoltori hanno deciso per una sfilata con i trattori per il centro di Roma scortati dalle forze dell’ordine.

11:15

Gli agricoltori a Sanremo: “Stiamo ancora trattando”

A Sanremo per salire sul palco. Non a cantare, ma a raccontare perché è nata la protesta dei trattori. Per il momento però l’Ariston è off limits per gli agricoltori arrivati da diverse regioni d’Italia anche se si continua a mediare per poter arrivare davanti alle telecamere del Festival. Tra i manifestanti arrivati in città anche Fabio Pitzalis, sardo di Guasila (provincia del Sud Sardegna): “Stiamo trattando – spiega all’ANSA – stiamo cercando di avere delle risposte. Amadeus fa sapere che leggerà un comunicato, ma non capiamo quale comunicato se noi non gli abbiamo ancora consegnato nulla. Vediamo, noi continuiamo a lavorare per fare conoscere a tutti le nostre ragioni”. Le trattative sono in corso già da ieri, ma oggi si sono intensificate. Nelle prossime ore si capirà meglio quale sarà la decisione finale: ora gli agricoltori, con i loro trattori, si trovano al porto di Sanremo e aspettano che la situazione si sblocchi.

Video Le ragioni degli agricoltori raccontate a bordo di un trattore

 

10:20

Fonti Fdi, rinvio di 6 mesi dell’obbligo di assicurazione per i trattori 

È stato depositato da Fratelli d’Italia, con il relatore Angelo Rossi, un emendamento al decreto Milleproroghe, in accordo con il ministro Lollobrigida, che posticipa di sei mesi l’entrata in vigore dell’obbligo di assicurazione per i mezzi agricoli. Fonti di Fratelli d’Italia fanno sapere che viene così confermata la volontà del partito, del ministero dell’Agricoltura e del governo Meloni, di voler continuare a sostenere il mondo agricolo attraverso misure di buonsenso e che farà il possibile, in Italia e in Europa, per difendere tutti gli operatori del settore agroalimentare.

10:09

“Partiamo per Sanremo, testo di Amadeus condiviso”

Una cinquantina di agricoltori e allevatori del Collettivo Agricoltori autonomi Alessandria-Asti è partita in pullman e con mezzi propri per raggiungere Sanremo (Imperia) per il presidio autorizzato tra le 13 e le 17. “Il comunicato che sarà letto questa sera sul palco del Teatro Ariston durante il Festival – si legge in una nota – è stato condiviso e sottoscritto con il Comitato Riscatto Agricolo di Melegnano (Milano). Al presidio di Sanremo anche una ventina di trattori provenienti da Mondovì (Cuneo)”. Il collettivo Agricoltori Autonomi continuerà le azioni di protesta già la prossima settimana ad Asti. “In questi giorni i vari movimenti e gruppi piemontesi si stanno incontrando per concordare insieme azioni collettive”.

08:11

Riscatto Agricolo, confermato corteo sul Raccordo di Roma

“Confermiamo che stasera ci sarà il corteo dei trattori sul Raccordo anulare”. Lo dice Roberto Rosati uno dei portavoce degli agricoltori abruzzesi che ha aderito a Riscatto Agricolo, al presidio dei trattori su via Nomentana a Roma. “Solo l’orario è da stabilire. Dovrebbe essere intorno alle 21”, ha aggiunto.

“Stasera faremo un giro di tutto il Raccordo. Stiamo definendo gli orari”. Lo ha detto Salvatore Fais, leader di Riscatto agricolo, ospite di Agorà. “Di giorno avrebbe creato troppo scompiglio” ha aggiunto Fais, confermando che stamattina “quattro trattori simbolicamente passeranno dentro Roma”.

Video Roma, Fornai (Riscatto agricolo Toscana): ‘Confermato il giro sul Gra stasera’

 

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//leezeept.com/4/6884838