“Credo si veda che questo governo italiano è particolarmente attento al ruolo che i Paesi e il continente africano giocano nell’attuale contesto”. Così la premier Giorgia Meloni nell’incontro con il presidente del Mozambico Filipe Nyusi. “E credo si veda – ha aggiunto – che la nostra idea è costruire da parte dell’Europa un approccio nuovo con l’Africa che non sia predatorio e paternalistico, che non sia un’idea di un’Africa che va aiutata con la carità ma sostenuta con le ricchezze che ha e possa vivere di sviluppo e benessere grazie a quelle ricchezze, con l’aiuto di nazioni che investono e costruiscono rapporti di lungo periodo”.

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni è atterrata a Maputo, in Mozambico, per una missione che nell’arco della giornata la porterà anche in Repubblica del Congo. La premier è stata accolta dall’ambasciatore Gianni Bardini. Partecipa alla doppia visita, focalizzata sulla collaborazione in campo energetico, anche l’ad di Eni Claudio Descalzi. Il programma prevede alle 10 l’incontro con presidente della Repubblica del Mozambico Filipe Nyusi e a seguire dichiarazioni alla stampa congiunte.

Attorno alle 12.50, la premier al porto di Maputo visiterà il cacciatorpediniere Durand de la Penne della Marina militare italiana, insieme al ministro della Difesa del Mozambico Cristovao Artur Chume. Subito dopo è prevista la partenza del volo della delegazione italiana da Maputo a Brazzaville, dove attorno alle 18 si svolgerà l’incontro fra Meloni e il presidente della Repubblica del Congo Denis Sassou Nguesso, a cui parteciperà anche il primo ministro Anatole Collinet Makosso. Dopo la cena offerta dalla presidenza del Congo, in serata il programma prevede la partenza di Meloni per Roma.

 

Il Piano Mattei va scritto con l’Africa, dall’Italia 3 miliardi

“Abbiamo dovuto rinviare a gennaio la conferenza Italia-Africa che era prevista a novembre per capire meglio il quadro della situazione internazionale che sta evolvendo. Il Presidente del Mozambico ha garantito la sua presenza e la cooperazione nella stesura del Piano Mattei. Non ci sarebbe nulla di nuovo se presentassimo un piano all’Africa. La cosa nuova è scriverlo insieme, stabilire le priorità e portare avanti una strategia”. Lo ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni nelle dichiarazioni congiunte con il presidente del Mozambico Filipe Nyusi dopo l’incontro a Maputo. 

“Il Piano Mattei sarà sostenuto dal nostro Fondo clima, che così impatta sulle nazioni africane. Il 70% del nostro Fondo clima sarà dedicato all’Africa, circa 3 miliardi di euro, un investimento importante con cui vorremmo spingere a un nuovo approccio tutta l’Ue”. Lo ha ribadito la presidente del Consiglio Giorgia Meloni in occasione delle dichiarazioni congiunte con il presidente del Mozambico Filipe Nyusi. “Abbiamo parlato di lotta al terrorismo perché stabilità e pace sono alla base di qualsiasi sviluppo strategico. Vogliamo spingere le nostre aziende a investire di più, e c’è un lavoro che possiamo fare insieme. Continuiamo a essere pronti a fare la nostra parte. Senza stabilità è molto più difficile produrre il benessere di cui c’è bisogno”. Lo ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni nelle dichiarazioni congiunte con il presidente del Mozambico.

Nyusi: ‘Complimenti all’Italia per il vertice con l’Africa’

“Abbiamo fatto i complimenti all’Italia che sta organizzando il vertice fra Italia e Africa. Si tratta di un’importante opportunità per inserire il continente africano nell’agenda del governo italiano. Noi facciamo parte di questo continente, ci auguriamo che il vertice abbia un grande successo. La presidente Meloni ci ha chiesto il nostro punto di vista su quali sono gli argomenti che potranno essere trattati”. Lo ha detto il presidente del Mozambico Filipe Nyusi nelle dichiarazioni congiunte dopo l’incontro con la premier Giorgia Meloni a Maputo. “Stavamo preparando questa visita con grande entusiasmo”, ha aggiunto Nyusi, sottolineando che la missione di Meloni “è purtroppo molto breve ma comunque molto produttiva”. “L’obiettivo principale è approfondire e rafforzare i nostri rapporti di solidarietà e cooperazione – ha continuato -. Abbiamo ribadito gli interessi che i Paesi hanno sulla cooperazione bilaterale e la realizzazione della diplomazia economica, che fa parte della nostra agenda, e va di pari passo con quella del governo italiano. Abbiamo anche parlato di aspetti sicurezza, ci siamo scambiati informazioni sul terrorismo in Mozambico e la lotta al terrorismo”.

“La presidente Meloni è stata chiara, ha detto che nel settore energetico possiamo fare di più e molto meglio, e sono d’accordo. L’Eni a Cabo Delgado sta realizzando il suo lavoro, con tanti progetti visibili, e la popolazione lo vede. È un’azienda all’avanguardia”.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//vaikijie.net/4/6884838