In quest’intervista video parliamo col regista Enzo d’Alò del suo nuovo film di animazione già in sala, Mary e lo spirito di mezzanotte, da un romanzo di Roddy Doyle. Cosa ci ha raccontato l’autore della Gabbianella e il gatto?

È nelle nostre sale il film di animazione Mary e lo spirito di mezzanotte, nuova fatica di Enzo d’Alò, uno dei nomi più importanti del nostro settore, già autore della Gabbianella e il Gatto e La freccia azzurra. In questa intervista video abbiamo discusso con lui di diversi argomenti: le responsabilità di un racconto multiculturale, il tema della trasmissione dei valori tra le generazioni, la dimensione naturale in grado di evocare le nostre radici… e una gustosa ricetta irlandese, uno dei loro piatti nazionali!

Mary e lo spirito di mezzanotte, le origini e la trama del film animato di Enzo d’Alò

La protagonista di Mary e lo spirito di mezzanotte è un’undicenne che in Irlanda sogna di diventare una grande chef. La madre di Mary, Scarlett, non vede di buon occhio quest’aspirazione, ma la nonna Emer è completamente dalla sua parte, anzi la sprona a raccogliere un’eredità lontana. Proprio quando le idee di Mary stanno diventando più confuse, mentre la nonna ha gravi problemi di salute, appare al suo fianco una figura misteriosa, Tansey: una donna che sembra arrivare dal passato e ha la chiave giusta per affrontare la vita e i sogni.
Enzo d’Alò ha tratto Mary e lo spirito di mezzanotte dal romanzo di Roddy Doyle intitolato “La gita di mezzanotte” (edito in Italia da Guanda), un aperto omaggio che lo scrittore ha fatto alle generazioni di donne che hanno reso la sua famiglia quella che è. Il film intreccia un piccolo gentile racconto di formazione, in animazione 2D impreziosita dal design dell’americano Peter DeSève, con alcune parentesi oniriche realizzate in bianco e nero e in altri stili grafici, a cura di Marco Zanoni e dell’animatrice portoghese Regina Pessoa. Le musiche e le canzoni, alcune delle quali eseguite in italiano da Matilda De Angelis, sono state composte da David Rhodes, già collaboratore di d’Alò per La gabbianella e il gatto.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//glogopse.net/4/6884838