Quando si parla di prestazioni automobilistiche, 715 CV possono sembrare ormai comuni. Infatti, diverse auto di serie già raggiungono questi numeri, o addirittura li superano. Tuttavia, parliamo spesso di auto sportive di razza pura.

E che ne dite di 700 CV su una BMW M2 Competition di generazione F87? Non è certamente un dato comune. Manhart ha reso possibile ciò con la creazione della Manhart MH2 700, una coupé che non si distingue solo per la potenza bruta.

Dopo la Lancia Delta Integrale, il tuner tedesco ha lavorato in profondità sulla M2 Competition, non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche estetico, conferendo alla vettura un look aggressivo in linea con le sue straordinarie capacità prestazionali.

VARIE OTTIMIZZAZIONI A LIVELLO HARDWARE



Come è riuscito Manhart ad ottenere un incremento del 75% della potenza e una coppia massima di 815 Nm? La risposta risiede in una serie di ottimizzazioni a livello hardware. Il motore S55 biturbo a sei cilindri in linea da 3 litri ha beneficiato di un upgrade turbo Manhart, un intercooler e un sistema di raffreddamento d’acqua firmati CSF, una presa d’aria in carbonio ARMAspeed e un potenziamento per il motore che arriva fino a 1200 CV.

Un elemento distintivo è l’impianto di scarico in acciaio inox Manhart, che culmina con quattro terminali da 100 mm in nero opaco. Questo sistema è integrato con downpipes Manhart Race e da tubi di ricambio Manhart OPF Delete in acciaio inox con catalizzatori a 300 celle. È importante sottolineare che queste componenti sono destinate esclusivamente all’esportazione, mancando l’approvazione TÜV.

In termini di meccanica, la MH2 700 è equipaggiata con un mozzo Manhart, una frizione potenziata e un differenziale Drexler. Sul fronte delle sospensioni, troviamo un assetto con molle regolabili Manhart V3 Clubsport by KW.

Per quanto riguarda l’impianto frenante, il frontale prevede delle pinze a sei pistoncini dalla M4 GT4 F82 su dischi da 395×34 mm mentre sul retro troviamo delle pinze a quattro pistoncini su dischi da 380×30 mm. È disponibile anche un impianto frenante in carbo-ceramica.

MODIFICHE ANCHE ESTETICHE



Esteticamente, la speciale BMW M2 Competition modificata si contraddistingue per dettagli come i cerchi Manhart Concave One in nero opaco, le misure degli pneumatici e componenti in carbonio come l’ala posteriore Clubsport, lo spoiler anteriore e una serie di adesivi neri con dettagli in verde menta.

Aggiunte laterali, uno spoiler posteriore e un diffusore (anch’essi in fibra di carbonio), completano il design esterno. L’interno della nuova Manhart MH2 700, infine, prevede sedili Recaro Sportster CS, roll-bar Manhart Clubsport e vari dettagli in Verde Menta.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//keewoach.net/4/6884838