Non è più un mistero ormai, anzi: sono anni che Amazon sfrutta la combinazione tra Champions League e prova gratuita per persuadere i nuovi utenti della bontà dei suoi servizi. Gli appassionati si avvicinano a Prime Video per seguire il torneo e nel frattempo provano gli altri servizi collegati alla piattaforma; quelli che ne restano soddisfatti rimangono abbonati anche per i mesi seguenti. Questa strategia comporta però che il “trucco” non possa essere sfruttato da tutti, ma solo sugli account Amazon che non hanno mai attivato il servizio.

Per chi rientra in questa categoria di utenti, i 30 giorni di prova partono in automatico con la prima sottoscrizione a Prime Video, senza bisogno di richiedere nulla. Per chi non è soddisfatto del pacchetto e non ha intenzione di passare all’abbonamento è possibile annullare l’iscrizione in qualunque momento visitando la propria pagina del profilo sulla piattaforma di ecomerce – anche prima del primo prelievo previsto al termine dei 30 giorni iniziali.

Cosa è incluso in Amazon Prime Video

La partita di stasera e quelle degli altri match di Champions League scelti del mercoledì non sono che una parte di quanto è offerto su Prime Video. Con il periodo di prova si sbloccano infatti anche gli altri vantaggi Amazon Prime, che fanno parte inscindibile del pacchetto. Innanzitutto dunque durante il mese di utilizzo gratuito del portale sarà possibile vedere anche tutti i film, le serie tv, gli eventi e gli altri contenuti del portale di streaming.

Il resto del pacchetto Amazon Prime riguarda consegne veloci su migliaia di prodotti acquistabili su Amazon, centinaia di libri in digitale in abbonamento inclusi nel catalogo di Prime Reading, migliaia di brani ospitati su Amazon Music e il gaming in streaming di Amazon Luna.

Come guardare Manchester City-Real Madrid

Il passaggio “critico” era quello dell’abbonamento; da qui, la strada è tutta in discesa. Da una parte infatti è vero che Manchester City-Real Madrid non si può vedere con una vecchia tv (poiché non è in chiaro né sul satellite); d’altro canto però è vero anche che il servizio di Amazon è accessibile da una miriade di dispositivi diffusi nelle case e nelle tasche di praticamente chiunque.

L’app

Il modo più semplice è passare dall’app di Prime Video, pronta da scaricare su quasi tutti gli smartphone, i tablet, le smart tv e le console. Per farlo, basta visitare lo store digitale di riferimento del prodotto utilizzato. Si tratta del Play Store di Google per i telefoni Android, dell’App Store di Apple per gli iPhone e così via.

Il sito web

A chi vuole usare lo schermo del computer, che sia un dispositivo fisso o un notebook, basta aprire il proprio browser web di riferimento, puntarlo al sito di Amazon Prime Video e navigare l’interfaccia a video in cerca del contenuto desiderato.

E per le vecchie tv?

Le vecchie tv senza connessione Internet e i monitor con un’entrata hdmi possono comunque mostrare la partita, anche se l’operazione è leggermente più complicata. Basta avere a portata di mano un set top box, una chiavetta smart o un computer che invii loro il segnale video attraverso l’ingresso hdmi — e ce ne sono diversi tra cui scegliere online. Tra i più comuni figurano:

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kauraishojy.com/4/6884838