Il Parlamento Europeo e il Consiglio dell’Unione Europea hanno raggiunto l’accordo finale sul regolamento che introduce il portafoglio di identit digitale europea (European Digital Identity Wallet). Si tratta di uno strumento che consentir ai cittadini dei paesi membri di raccogliere i dettagli dei pagamenti e le password in un unico “luogo” sicuro. L’applicazione permetter inoltre di archiviare documenti ufficiali, nonch di poter accedere a servizi pubblici e privati con un solo identificativo.


Ci segna un passo importante verso gli obiettivi del Decennio digitale europeo sulla digitalizzazione dei servizi pubblici. A tutti i cittadini dellUnione Europea verr offerta la possibilit di dotarsi di un portafoglio di identit digitale europea per accedere ai servizi online in piena sicurezza e tutela dei dati personali in tutta Europa. Uno strumento che potr essere a tutti gli effetti considerabile come uno “SPID europeo”.


Login alle principali piattaforme con l’identit digitale europea


Le piattaforme online di riferimento individuati dal Digital Services Act, tra cui Amazon e Facebook, dovranno includere il portafoglio di identit digitale tra i metodi di login ai propri strumenti online. Il portafoglio faciliter inoltre la conformit dei fornitori di servizi ai vari requisiti normativi, mentre l’Unione Europea promette ulteriori opportunit commerciali per le piattaforme del web.



Oltre a conservare in modo sicuro la propria identit digitale, il Wallet consentir agli utenti di aprire conti bancari, effettuare pagamenti e detenere documenti digitali, come la patente di guida mobile, una ricetta medica, un certificato professionale o un biglietto di viaggio. Il Wallet rispetter pienamente la scelta dell’utente se condividere o meno i dati personali, e offrir il massimo grado di sicurezza certificato, mentre parti rilevanti del suo codice verranno rese open source per escludere ogni possibilit di uso improprio, di tracciamento illegale o intercettazione governativa, secondo quanto si pu leggere sul sito della Commissione Europea.


Il Wallet conterr una dashboard di tutte le transazioni accessibile al suo titolare, la quale offrir, tra le altre cose, la possibilit di segnalare presunte violazioni della protezione dei dati e consentir l’interazione tra portafogli. Inoltre, i cittadini potranno integrare il portafoglio con gli schemi nazionali di identificazione elettronica esistenti e beneficiare di firme elettroniche gratuite.


L’accordo raggiunto dalle istituzioni europee ora soggetto all’approvazione formale del Parlamento europeo e del Consiglio. Una volta adottato formalmente, il quadro dellidentit digitale europea entrer in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Dopo questi passaggi, gli stati membri dovranno fornire portafogli di identit digitale UE entro 24 mesi dall’adozione degli atti di attuazione.


quattro progetti pilota, con un investimento di oltre 90 milioni di euro, hanno iniziato a testare il portafoglio di identit digitale dell’UE in una serie di casi d’uso quotidiani, tra cui Patente Mobile, eHealth, pagamenti digitali, titoli di studio e professionali. I progetti pilota sono partiti il 1 aprile 2023 e contribuiranno a migliorare le specifiche tecniche del portafoglio.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//bauptost.net/4/6884838