(Ultimo aggiornamento: settembre 2023)

Lanciarsi alla ricerca delle migliori soundbar disponibili sul mercato è un’azione che dovrebbe sempre accompagnare l’acquisto di un nuovo televisore, almeno per chi davanti allo schermo ama lasciarsi coinvolgere in un’esperienza avvolgente. Se infatti è innegabile che la qualità delle immagini è cresciuta in maniera costante negli ultimi anni, con pannelli giganti da milioni di pixel, discorso analogo non può essere fatto per quanto riguarda il comparto audio: complici design minimalisti e spessori millimetrici, gli altoparlanti interni dei tv moderni sono stati relegati a ruoli marginali, con risultati finali che lasciano spesso a desiderare. Ecco quindi che, a fronte di colori vibranti, di movimenti fluidi e di un livello di dettaglio impeccabile, i dialoghi, gli effetti sonori e i brani musicali non si dimostrano all’altezza della situazione neanche nei dispositivi di fascia alta.

Che si tratti di un film, di un evento sportivo o di un concerto, una soundbar può dare una spinta extra migliorando ogni singolo aspetto del comparto audio, a partire dalla potenza fino ad arrivare alla pulizia del suono. Questi risultati possono essere ottenuti in uno spazio tutto sommato contenuto e con una spesa che si mantiene entro livelli più che accettabili. Anche per questo motivo le soundbar stanno riscuotendo un successo sempre maggiore sul mercato, e rappresentano una scelta quasi obbligata per chi non dispone di spazi a sufficienza per montare un impianto home theatre.

Come scegliere una buona soundbar

Prima di andare a valutare vantaggi e limiti dei modelli che interessano bisogna considerare non solo i diversi fattori tecnici, ma anche ciò che risponde alle proprie esigenze e preferenze. C’è chi è propende per un modello dotato di subwoofer per far risaltare i bassi, chi deve invece ragionare sui differenti effetti dell’altoparlante posizionato sotto il televisore o montato a muro, chi ancora mette l’impatto estetico davanti a tutto il resto. Superata la fase preliminare, bisogna poi andare a riflettere sui seguenti aspetti:

  • Standard audio supportati: si tratta di uno degli aspetti più rilevanti, poiché da ciò dipende la resa sonora. È bene guardare perciò a modelli in linea almeno con i formati audio più diffusi, come Dolby Atmos e Dts, per avere la certezza di una certa qualità.
  • La connettività è un’altra freccia cruciale dell’arco, perché poter contare su più opzioni fa la differenza in termini di esperienza d’uso. Ci sono soundbar legate al cavo e quindi alla compatibilità con il proprio tv, altre che sfruttano la porta hdmi e il supporto arc, e ancora modelli da connettere via Bluetooth e wi-fi. Con quest’ultima opzione che significa poter utilizzare Spotify e altre piattaforme di streaming-audio tramite smartphone.
  • Non incidono sulla resa sonora, ma le dimensioni sono un parametro da considerare, con il presupposto che la soundbar dovrebbe essere sulla stessa lunghezza d’onda e di centimetri del televisore. È consigliato, dunque, calcolare le misure per semplificare l’installazione ed evitare di andare oltre la cornice il tv e rompere l’armonia dell’ambiente.
  • La selezione per restringere la scelta dipende anche e soprattutto dalla spesa messa a bilancio per l’acquisto. Le vendite in crescita hanno favorito l’ampliamento del mercato, con tanti modelli disponibili per ogni fascia di prezzo.

Quanto deve essere potente una soundbar

Nell’elenco qui sopra non abbiamo inserito un fattore principale come la potenza, da cui dipende in buona parte la qualità dell’audio. È anche l’aspetto più semplice da valutare, guardando i watt degli speaker integrati nella soundbar. Per quanto in linea generale un buon punto di partenza sia un valore vicino ai 300W, la potenza va pesata in relazione alle dimensioni dell’ambiente: in uno spazio di piccole dimensioni non occorre ruggire oltre misura, al contrario per una stanza ampia bisogna alzare le marce per contare sul suono avvolgente che garantisca un’esperienza audiovisiva di alto livello.

Le migliori soundbar in circolazione

La parola d’ordine della nostra carrellata dedicata alle migliori soundbar disponibili nel 2023 è varietà. Abbiamo cercato modelli capaci di adattarsi a qualunque contesto abitativo e a soddisfare le esigenze di tutti. Una galleria eterogenea, in cui troviamo uno di fianco all’altro modelli da poche decine di euro e soluzioni che si avvicinano al migliaio di euro. In alternativa, chi fosse ancorato a un budget specifico o a precise necessità, può consultare i nostri pezzi dedicati ai migliori modelli sotto i 100 euro, a quelli sotto i 200, alle migliori soundbar da gaming e alle migliori soundbar da abbinare al pc.


By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kaushooptawo.net/4/6884838