Il capitano dell’Inter suona la carica alla vigilia dell’esordio stagionale nelle coppe europee, in cui i nerazzurri sfideranno gli spagnoli della Real Sociedad

“Non posso dire che arriveremo un’altra volta in finale. Ma posso confermare una cosa: lavoreremo come abbiamo fatto lo scorso anno per riuscirci, questo è sicuro. Siamo all’inizio di un percorso lungo, siamo una squadra nuova. E io sono felice di quello che stiamo facendo, è un motivo d’orgoglio”. Parola di capitano. Lautaro Martinez si sente dentro l’Inter. Non in cima, nonostante la fascia: “Non vuole dire che sono più degli altri, ma certo sono contento di indossarla perché è un riconoscimento per quel che ho dato all’Inter. Se mi vedo a lungo con questa maglia? Io sono abituato a parlare non guardando troppo in là. Non si sa mai in questo mondo. Ma oggi sono felicissimo qui, mi piace difendere questa maglia per i miei tifosi”.

con thuram

—  

Il presente è il debutto in Champions: “Mi aspetto un avversario, la Real Sociedad, di grande livello, molto interessante – ancora il Toro -. Davanti al loro pubblico saranno molto aggressivi, dovremo essere bravi a trovare gli spazi e lavorare molto per controllarli. Ma noi stiamo bene, a prescindere dall’avversario: giochiamo un bel calcio, quello che volevamo”. E vicino a lui c’è Thuram: “Sono contento di giocare con lui. Ha la mia stesa età, ci darà una grande mano, ha tanta forza e qualità”. E in campionato s’è già visto: sette gol in 4 partite, per la ThuLa. Ora l’esame Champions: non è Istanbul, ma l’Inter e Lautaro giocano con quella voglia lì.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//shulugoo.net/4/6884838