L’aggiornamento non si limita all’introduzione di Scopes: LumaFusion ha infatti apportato miglioramenti

  • al flusso di lavoro di pre-impostazione dei titoli
  • al flusso di lavoro di importazione/esportazione dell’audio
  • ai metodi di blending quando si lavora con funzionalità come l’opacità
  • ai voiceover, all’editing di unità esterne ed alle anteprime delle librerie

Tra le novità, Scopes (Videoscopi) è sicuramente quella più importante e che rende l’app ancor più completa per i nostri smartphone e tablet Android (è richiesto Android 10 e versioni successive). In sostanza si tratta di una funzione per la correzione del colore: tutti vedono infatti il colore in modo diverso, e questo vale anche per le fotocamere e i display.

Ebbene, Scopes altro non è che uno strumento obiettivo che consente all’utente di riprodurre la sua visione creativa in modo estremamente fedele su qualsiasi schermo. Vi si accede dal menu Colore ed Effetti dell’editor delle clip: per default ne vengono mostrati tre, ovvero un istogramma, una forma d’onda ed un vettorscopio. Con questo strumento l’utente può vedere i risultati delle modifiche in tempo reale ed ha pieno controllo dei colori configurando manualmente ciascuno degli Scope.

L’aggiornamento è disponibile gratuitamente su Play Store. Lumafusion ha un prezzo di 27,99 euro (29,99 euro su App Store per iPhone e iPad). A seguire trovate il link per la versione Android e per quella iOS.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//gaptooju.net/4/6884838