BOLZANO. Non basta l’improvvisa accelerazione sulla firma dell’accordo di governo, fissata per oggi (10 gennaio), per chiarire il futuro della nuova maggioranza provinciale di Bolzano.

Dopo qualche ora di incertezza sulla decisione della Lega in proposito, lo stesso Christian Bianchi, unico eletto della lista Lega/Uniti per l’Alto Adige, ha reso noto di aver “firmato e depositato l’accordo di governo”. “Con questo atto – precisa Bianchi – si conclude il lavoro programmatico svolto dalla coalizione, un lavoro molto importante e che ha prodotto un documento di qualità, mentre resta aperta ancora la questione della composizione della giunta”. 

Non è stato superato, quindi, lo stallo per ciò che riguarda la composizione della nuova giunta provinciale. Fdi, Lega e La Civica non si sono incontrati, come invece voluto dalla Svp, per trovare un accordo sui due assessori italiani da nominare.

La palla ritorna così alla Volkspartei che però – apprende l’ANSA – non è intenzionata a rivedere la decisione dell’Ausschuss, il secondo organo del partito dopo l’assemblea, di far indicare ai tre partiti italiani i loro due assessori. Si tratterebbe, viene ribadito, della “massima concessione possibile a tutte le parti coinvolte e apre loro tutte le possibilità”.

In caso di mancato accordo tra gli italiani – aveva spiegato il presidente della Provincia Arno Kompatscher lunedì sera, dopo la seduta del parlamentino della Svp – la giunta non sarà di undici assessori (con due italiani) ma di otto (con Marco Galateo di Fdi come unico italiano). Christian Bianchi di Lega Uniti per l’Alto Adige in più occasioni ha però ribadito di accettare solo un esecutivo con due italiani. A questo punto la maggioranza scenderebbe a solo 18 su 35 consiglieri o sarebbe addirittura a rischio. Un aiuto, anche se per il momento solo esterno, potrebbe però arrivare dall’ex assessore Svp Thomas Widmann, rieletto con una sua lista. L’accordo di Governo che verrà firmato oggi da tutti i partiti della maggioranza, permetterà, quindi, di rieleggere settimana prossima in Consiglio provinciale il governatore Arno Kompatscher.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//hoowuliz.com/4/6884838