(Ultimo aggiornamento: gennaio 2024)

Se l’anno scorso solcare il web alla ricerca dei migliori smartphone sotto i 300 euro è stato sostanzialmente periglioso, il 2024 si apre all’insegna di auspici migliori, con una buona scelta di dispositivi tutto sommato validi sia sul fronte delle novità che su quello dei gadget con qualche mese di storia alle spalle. In ogni caso la soglia dei 300 euro è considerata da sempre piuttosto pericolosa da oltrepassare quando si cerca un prodotto valido e al contempo duraturo; gli interessati sono spesso costretti a guardare oltre al panorama delle ultime uscite, per cercare prodotti nati con qualche pretesa in più ma ormai sul mercato da qualche mese.

Non è difficile capire perché: all’abbassarsi del prezzo al consumatore i produttori devono tagliare sempre di più costi di produzione qua e là, e a volte il risultato è un prodotto destinato a un pubblico molto specifico, o semplicemente un gadget mal riuscito.

Quella di offrire il massimo possibile al minimo della spesa del resto non è mai stata un’arte facile da padroneggiare. Ogni rinuncia si somma a quanto è già stato necessario togliere per contenere la spesa al di sotto dei 1000 e poi dei 600 euro, e così via: e così in questa fascia di prezzo la qualità di componenti come sensori di impronte digitali, fotocamere, display e processore va valutata con particolare attenzione, perché può fare la differenza tra un prodotto piacevole da usare e un gadget dall’esperienza d’uso da dimenticare.

Cosa cerchiamo nei migliori smartphone sotto i 300 euro

Ovviamente quando il prezzo di uno smartphone è più basso, occorre abbassare l’asticella delle aspettative in merito. Fotocamere stellari e fluidità d’uso in ogni occasione non sono più elementi da dare per scontati, eppure ci sono compromessi da evitare anche quando si acquistano i telefoni più abbordabili. In sostanza il rapporto qualità-prezzo deve essere ottimo, o tutt’al più molto buono.

In particolare ci sono aspetti che non si possono sottovalutare nella scelta. Il quantitativo di memoria (sia ram che di archiviazione) detta quanto il dispositivo sarà a suo agio nel gestire gli album fotografici e le applicazioni aperte o installate; il processore è una delle componenti che alzano maggiormente i costi del prodotto ma che al contempo gioca un ruolo fondamentale nel definire l’esperienza d’uso del telefono e la sua longevità.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//lidsaich.net/4/6884838