La leggenda James Patrick “Jimmy” Page, uno dei chitarristi più influenti della storia del rock compie 80 anni. Nel 2012, insieme a Robert Plant e John Paul Jones, ha ricevuto dal presidente Obama il Kennedy Center Honors, la più alta onorificenza assegnata a personaggi che abbiano influenzato la cultura americana attraverso le arti. In ambito musicale ha ricevuto ogni tipo di riconoscimento: nella Rock and Roll Hall of Fame è entrato due volte, come componente degli Yardbirds e dei Led Zeppelin. Ha creato uno stile e una concezione del ruolo dello strumento che sono diventati un codice universale, trasversale rispetto ai generi e alle generazioni. Nel 2010 è stato inserito al secondo posto nella classifica dei cinquanta migliori chitarristi della Gibson.

Prima di entrare nel grande giro, nella seconda metà degli anni ’60, prima con gli Yardbirds e poi con i Led Zeppelin, Page è stato, insieme a Big Jim Sullivan, il più richiesto chitarrista degli studi di registrazioni inglesi. Come buona parte dei rocker inglesi suoi coetanei, Page arriva agli 80 con una biografia che confina con la leggenda. Nella sua storia non manca nulla: dalle scandalose relazioni con minorenni alle devastazioni degli alberghi, dalle pratiche sessuali più incredibili alla violenza para militare del manager Peter Grant e del colonnello Cole, fino alla discussa passione per l’occultismo (in particolare per Aleister Crowley) e alla sinistra sequenza di incidenti e morti che ha accompagnato la band fino alla morte di John Bonham (avvenuta a casa di Page) nel 1980, oltre ad un lungo periodo di dipendenza da alcol e droghe.

Nel 1998 i Led Zeppelin furono ospiti al Festival di Sanremo dove cantarono, in playback, Most Hight La morte di Bonham e la fine dei Led Zeppelin segnano un confine nella carriera e nella vita di Jimmy Page che, da allora, ha avuto un percorso professionale altalenante, i vari progetti insieme a Robert Plant compresa la reunion con John Paul Jones per il concerto dei Led Zeppelin alla O2 Arena di Londra del 2007 (celebrato in un film uscito nel 2012) con Jason Bonham alla batteria.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//roastoup.com/4/6884838