Anche Nothing si sta avviando sulla strada dell’IA. L’amministratore delegato Carl Pei, infatti, ha pubblicato un video in cui ha affermato che gli smartphone sono l’accessorio IA del futuro e che stesso l’intelligenza artificiale rivoluzionerà il modo in cui utilizziamo questi dispositivi. 

Il co-fondatore e CEO di Nothing, Carl Pei, ha evidenziato come negli ultimi mesi l’azienda si sia concentrata sullo sviluppo della sua intelligenza artificiale. Sostanzialmente, la società punta su due aspetti fondamentali: una home screen totalmente personalizzata secondo le esigenze dell’utente ed un assistente vocale IA.

Il primo aspetto consiste nel permettere alla home screen di includere informazioni come il codice QR di una carta d’imbarco e tante altre informazioni. L’assistente vocale, invece, secondo il co-fondatore di Nothing dovrà “essere comprensibile affinché le persone si sentano a proprio agio nel dialogarci”.

Secondo Pei, infatti, è “necessario ridefinire come utilizziamo i nostri smartphone” e che grazie all’IA sarà possibile un futuro senza app e per alcuni tratti “in stile Nintendo”.

Anche per questo motivo, Nothing Phone (3) debutterà direttamente l’anno prossimo visto che secondo lo stesso Pei l’obiettivo fondamentale è assicurarsi che il prodotto sia davvero ben fatto e che l’hardware e l’IA siano integrate in maniera utile per gli utenti.

A luglio 2024 dovrebbe debuttare il primo smartphone del sub-brand di Nothing, ovvero CMF. Il dispositivo, che potrebbe essere simile a Nothing Phone (2a) dovrebbe essere equipaggiato con il chip MediaTek Dimensity 7200, un pannello OLED da 6,67 pollici a 120Hz, 8 GB di RAM e una batteria da 5.000 mAh con ricarica da 33 W.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//dukingdraon.com/4/6884838