Nessun docufilm sulla propria storia d’amore con Silvio Berlusconi. Marta Fascina smentisce le indiscrezioni rilanciate oggi dall’Espresso, che parlava anche della casa di produzione individuata dalla fidanzata dell’ex presidente del Consiglio, cioè ‘La casa rossa’ di Francesca Verdini, ‘figlia di’ e compagna di Matteo Salvini. “Mi trovo costretta a smentire questa fantasiosa notizia poiché totalmente destituita di ogni fondamento”, replica la parlamentare di Forza Italia.

Il format ipotizzato dall’Espresso per la serie era quello di Ilary Blasi per Netflix, sulla sua storia con Francesco Totti. La notizia è girata un paio d’ore ed è subito diventata virale sui social per poi essere stroncata sul nascere dalla stessa protagonista, beneficiata da Berlusconi con un lascito ereditario di 100 milioni di euro.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//shiglangee.net/4/6884838