Più faticosamente del previsto, Guardiola riesce a venire a capo della Stella Rossa. Il City crea tanto, ma sbatte contro Glazer: a turno il portiere si oppone su Rodri, Aké e Foden mentre lo stacco di Haaland si spegne sulla traversa al 26’. I Citizens chiudono male il primo tempo: prima l’infortunio di Bernardo Silva – al suo posto Doku – poi il vantaggio dei serbi: Bukari scatta sul filo del fuorigioco e batte Ederson. Nella ripresa le cose si rimettono a posto: Alvarez pareggia al 47’ dopo una splendida triangolazione con Haaland, conclusa con dribbling sul portiere e appoggio a porta vuota. Glazer compie un altro intervento miracoloso sul tap-in del norvegese (57’), poco dopo invece rovina tutto. Sulla traiettoria arcuata di Alvarez, liscia la palla di pugno e il Manchester rimonta al 60’. Rodri segna il gol della tranquillità, al termine di un’azione personale conclusa con un pregevole piatto sul palo lontano (73’). Bobb cerca la gloria, Glazer si oppone bene per evitare un passivo peggiore

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//vaikijie.net/4/6884838