La selezione di Wired dei migliori libri di aprile parte da una considerazione: questo è un mese strano per il mondo dell’editoria. Sembra quasi che trattenga il fiato per prepararsi a esplodere a maggio nel momento più importante dell’anno con l’arrivo del Salone di Torino. Questo ovviamente non significa che non ci siano libri interessanti e meritevoli di segnalazione, tra tanti generi e stili: dal giallo all’horror, passando per il noir, senza mai dimenticare la scrittura brillante e coinvolgente.

I migliori libri di aprile, tra film e realtà

Zamora prima di diventare un film diretto da Neri Marcorè è stato un libro (uscito nei primi anni Duemila) delicato e attento a raccontare una Milano che non c’è più (quella degli anni Sessanta), ma anche uno dei primi titoli italiani ad avvicinare (erano gli anni del boom di Febbre a 90 di Nick Hornby) la narrativa “pura” al gioco del calcio e allo sport in generale. Dopo 650 mila copie vendute arriva in libreria anche Erin Doom e per l’occasione Magazzini Salani propone una versione limitata e da collezione del Fabbricante di lacrime. Tanto spazio anche alle storie vere che diventano libri: da Storia incredibile dell’uomo con tre gambe che a modo suo ci porta a ragionare sulle seconde opportunità che tutti ci meritiamo e sul tema della discriminazione fino a Gli invisibili di San Zeno che ci presenta un nuovo detective di fine Ottocento che è realmente esistito e che non deluderà le aspettative.

La selezione di Wired

Buona lettura allora, e per chi vuole guardare oltre alle nostre proposte vi rimandiamo anche ai saggi da non perdere del mese di aprile e ai migliori libri del 2024 usciti a febbraio e marzo.


By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//glogopse.net/4/6884838