Manca sempre meno al debutto della seconda stagione di House of the Dragon, in arrivo a metà giugno in esclusiva su Sky e in streaming su NOW. Come ampiamente anticipato, la serie ripartirà dalla faida scatenatasi in seguito alla morte di Re Viserys I, con la principessa Rhaenyra (Emma D’Arcy) e il fratellastro minore Aegon (Tom Glynn-Carney) che si ritrovano a rivendicare entrambi la sua corona lasciata vacante.

I nuovi episodi ci mostreranno l’inizio della leggendaria Danza dei Draghi, la sanguinosa guerra civile combattuta tra le due fazioni di casa Targaryen che hanno scatenato una sanguinosa guerra civile su tutta Westeros. A differenza dei due trailer diffusi nelle scorse settimane denominati rispettivamente Green Trailer e Black Trailer, la brutale svolta degli eventi suggerita nel finale della prima stagione è stata mostrata in tutta la sua portata nello spettacolare trailer ufficiale distribuito da HBO poche ore fa.

Questo ha immediatamente esaltato i fan regalando un’idea ben precisa delle forze in campo e della posta in gioco tra le fazioni dei Targaryen Verdi e dei Targaryen Neri. Insomma, carne al fuoco sembra essercene parecchia, e in attesa dei nuovi episodi abbiamo provato ad analizzare il trailer facendo ordine tra i vari dettagli che potreste esservi persi.

Il ritorno della profezia

In apertura possiamo ascoltare la voce fuoricampo di Rhaenyra Targaryen chiaramente preoccupata per la piega che stanno prendendo gli eventi. Il personaggio interpretato da Emma D’Arcy riflette su come essere re o regina implichi non solo diventare il governante di un regno, ma anche la responsabilità della sua protezione. Un proposito destinato a fallire dal momento che Rhaenyra è ben consapevole che il conflitto che sta deflagrando non potrà che lasciare Westeros devastata. Le immagini all’inizio del filmato alternano visioni della Barriera a quelle di tre uova di drago circondate dalle fiamme. Figure che inevitabilmente riportano il pensiero a Jon Snow e Daenerys Targaryen, personaggi che saranno loro malgrado testimoni dell’avverarsi della profezia nota come il “Canto del Ghiaccio e del Fuoco” tramandato da ogni Targaryen che abbia occupato il trono. Il riferimento all’arco narrativo di Daenerys sembra inoltre un monito verso il destino che attende i sovrani Targaryen che mettono in secondo piano il loro ruolo di guida per assecondare il proprio orgoglio e i propri propositi di vendetta.

Aegon II, il prossimo re folle?

Come ricordiamo, Aegon, figlio maggiore di re Viserys I, non aveva alcun interesse a prendere il posto del padre sul trono, al punto da essere stato trascinato con forza dalla madre Alicent e dal fratello Aemond negli intrighi politici per l’incoronazione. Ad ogni modo, nonostante la sua riluttanza iniziale, nel trailer vediamo un Aegon ormai calato nei panni di quello che sembra essere un sovrano pronto ad ogni efferatezza. Durante una riunione del Consiglio Ristretto lo sentiamo infatti esclamare: “Che si fotta la dignità! Voglio vendetta!“. Un sete di sangue che, combinata con la ben nota tendenza dei Targaryen alla pazzia, non sembra promettere nulla di buono.

La guerra di sposta ad Approdo del Re?

Con la Danza dei Draghi in corso, la capitale sembra destinata a diventare un obiettivo più che sensibile. Gli eventi potrebbero quindi portare la guerra direttamente tra le strade di Approdo del Re, come suggerito da alcune sequenze che mostrano Alicent e Helaena fuggire dal caos seminato per le vie della città. Caos che sembra essere in qualche modo annunciato da uno scambio tra Daemon e Rhaenys, due tra i più abili ed esperti cavalcatori di draghi, con il primo che afferma la necessità di recarsi presso la capitale. I loro intenti ad ogni modo, non sembrano affatto pacifici.

Parenti serpenti 2.0?

Nel trailer possiamo notare alcune brevi sequenze significative delle tensioni che potrebbero prendere piede in seno alle due fazioni. In uno dei passaggi più interessanti possiamo vedere Alicent che rimprovera il figlio Aemond per aver commesso un’azione fin troppo drastica. Nel dialogo possiamo infatti sentire lo scambio tra i due: “Questa guerra senza senso deve cessare” – “Non vorresti che prevalessimo?” – “Non in questo modo!“. Subito dopo sentiamo Aemond sostenere come l’affetto che evidentemente lega ancora la madre verso l’altra fazione, la renda ai suoi occhi una folle.
Per quanto riguarda l’altra fazione il trailer allude a come Daemon possa potenzialmente rivelarsi come una minaccia. In uno dei passaggi più intensi sentiamo quest’ultimo affermare: “L’unica speranza per il Regno è un leader abbastanza forte da unirlo” mentre si lancia in volo sul dorso del suo drago Caraxes. Tuttavia in una scena vediamo Rhaenyra rivolgersi a Daemon chiedendogli se è pronto ad accettarla come sua regina e sovrana, con quest’ultimo che sembra mostrare qualche titubanza. Daemon potrebbe quindi iniziare a nutrire perplessità sulle capacità di leadership della stessa Rhaenyra. Stiamo quindi andando verso uno scontro tra Alicent e i suoi stessi figli, e tra Rhaenyra e Daemon?

L’entrata in scena degli Stark

Tra i nuovi personaggi apparsi nel trailer, possiamo dare uno sguardo più ravvicinato a Cregan Stark, l’antenato di alcuni dei personaggi preferiti dai fan di Game of Thrones. Interpretato da Tom Taylor, verso il minuto 1:40 del trailer vediamo il Guardiano del Nord e giovane Lord di Grande Inverno incontrare il figlio di Rhaenyra, Jacaerys Velaryon sulle fortificazioni della Barriera. Nel finale della prima stagione quest’ultimo si era infatti recato a Nord per radunare i sostenitori della madre, e a giudicare dalle immagini sembra proprio che ne troverà uno in Cregan Stark. La sua entrata in scena promette di regalare alla Casata del Lupo un ruolo ben più esteso e importanti di quello giocato nella prima stagione.

Il coinvolgimento dei Lannister e delle altre case

Detto degli Stark, è inevitabile che le altre grandi case si uniscano al conflitto. Nel trailer è possibile vedere alcune scene di battaglia con in bella mostra gli stendardi e i sigilli di casa Lannister, mentre a giudicare dagli scudi di alcuni soldati risaltano gli stemmi araldici di case quali i Darklyn, i Rosby e gli Stokeworth, tutti in procinto di appoggiare i Verdi. Sul fronte dei Neri invece possiamo vedere Corlys Velaryon mettere a disposizione tutta la sua potenza navale per sostenere la causa di Rhaenyra.

Alyn di Hull

Alyn Velaryon, dapprima noto come Alyn di Hull, è uno dei nuovi ingressi più attesi dai fan. Il personaggio interpretato da Abubakar Salim, il quale si può vedere fugacemente nel trailer, sarà introdotto come un modesto ma volitivo marinaio che presta servizio nella flotta di Velaryon. Col passare del tempo il tuo arco narrativo è tuttavia destinato a crescere in importanza fino a ricoprire un ruolo decisivo nel futuro della serie.

Blood and Cheese

È ormai certo che nei nuovi episodi della serie assisteremo ad un momento di intensità paragonabile a quello tristemente noto come le Nozze Rosse. “Blood and Cheese”, che sembra essere il titolo di uno dei nuovi episodi, farebbe riferimento ad un particolare evento descritto nel libro Fuoco e Sangue di George R.R. Martin. Questo riprende i soprannomi dati ad una coppia di personaggi del romanzo che vengono direttamente coinvolti in una cospirazione che mira all’assassinio di una importante figura della serie. Nel trailer di House of the Dragon vediamo come siano in molti a tramare vendetta e a desiderare di colpire nel profondo i propri avversari, soprattutto sul piano strettamente personale. Un desiderio che preannuncia colpi di scena e cospirazioni ancora più intricate e che svela come la guerra si combatterà anche e soprattutto ben lontano dai campi di battaglia.

Ideata da Ryan Condal e George R. R. Martin, questi ultimi figurano inoltre accreditati come produttori esecutivi insieme a Miguel Sapochnik, Ron Schmidt, Jocelyn Diaz, Sara Hess e Vince Gerardis.

Nel cast dei nuovi episodi vedremo nuovamente Matt Smith, Olivia Cooke, Emma D’Arcy, Eve Best, Steve Toussaint, Fabien Frankel, Ewan Mitchell, Tom Glynn-Carney, Sonoya Mizuno e Rhys Ifans. A questi si aggiungeranno inoltre Harry Collett, Bethany Antonia, Phoebe Campbell, Phia Saban, Jefferson Hall e Matthew Needham.

Tra i nuovi ingressi saranno invece presenti Abubakar Salim (Alyn di Hull), Gayle Rankin (Alys Rivers), Freddie Fox (Ser Gwayne Hightower), Simon Russell Beale (Ser Simon Strong), Clinton Liberty (Addam di Hull), Jamie Kenna (Ser Alfred Broome), Kieran Bew (Hugh), Tom Bennett (Ulf), Tom Taylor (Lord Cregan Stark) e Vincent Regan (Ser Rickard Thorne).

La seconda stagione di House of the Dragon sarà disponibile su Sky e in streaming su NOW a partire dal 17 giugno 2024.

Quanto attendete i nuovi episodi della serie? Fatecelo sapere nei commenti!

Leggi anche: House of the Dragon 2, la Danza dei Draghi sconvolge i Sette Regni nel trailer ufficiale

Foto: HBO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//ptaixout.net/4/6884838