La guerra della Russia all’energia dell’Ucraina prosegue senza sosta, per paralizzare la produzione industriale e militare e per fiaccare la resistenza del nemico. L’ultima serie di raid che si è abbattuta ha lasciato centinaia di insediamenti al buio e con problemi di approviggionamento idrico in diverse regioni, da Kherson a Kharkiv. La resistenza di Kiev è sempre più difficile perché scarseggiano munizioni e missili di antiaerea, e in questo senso i riflettori restano puntati sugli Usa, dove i repubblicani al Congresso tengono bloccati i nuovi aiuti

Wsj: Putin intende riavviare la centrale di Zaporizhzhia

Il presidente russo Vladimir Putin ha comunicato all’agenzia atomica delle Nazioni Unite (Aiea) che il Cremlino intende riavviare la centrale nucleare di Zaporizhzhia, attualmente sotto occupazione russa, aumentando ulteriormente i rischi di un incidente nella più grande centrale nucleare d’Europa. Lo scrive il Wall Street Journal. L’obiettivo della Russia sarebbe di riportare in servizio almeno un reattore per il 40° anniversario della connessione dell’impianto alla rete elettrica dell’Unione Sovietica a dicembre. L’intenzione di riavviare la centrale sarebbe stata annunciata da Putin al capo dell’Aiea Rafael Grossi in un incontro

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//shulugoo.net/4/6884838