Google dimostra di tenere particolarmente alla sua piattaforma Home, quella che permette di gestire tutti i dispositivi domotici connessi in casa. Nelle ultime ore è arrivata una nuova conferma in merito al supporto dei vecchi dispositivi Nest.

Nello specifico si tratta delle Nest Cam di vecchia generazione, come ad esempio i primi modelli lanciati attorno al 2015. Ma non solo videocamere di sicurezza, si parla anche dei primi modelli di campanelli smart come Nest Hello.

La novità riguarda appunto l’integrazione di questi dispositivi all’interno dell’app Google Home. Tale integrazione dovrebbe permettere di gestire e controllare i dispositivi in remoto, anche da smartphone. Per i dispositivi come le Nest Cam, tale integrazione dovrebbe anche permettere l’accesso al feed video.

Tramite un AMA su Reddit, un membro del team Google ha confermato che l’azienda sta ancora lavorando per portare il supporto dell’app Google Home ai vecchi modelli di Nest Cam (come quelle lanciate nel 2015 appunto) e a Nest Hello.

Non sono state definite delle tempistiche, ma Google si è detta decisa a portare a termine quanto promesso.

Sicuramente si tratta di una nota positiva. Nonostante le molteplici tipologie di dispositivi lanciate nel corso degli anni, evoluti sia in termini software che in termini hardware, Google dimostra di tenere anche a coloro che hanno acquistato dispositivi domotici quasi 10 anni fa.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//thirsoab.com/4/6884838