Gli Houthi hanno lanciato ieri sei missili balistici antinave dal territorio dello Yemen verso due navi mercantili che si trovavano nella parte meridionale del Mar Rosso e nel Golfo di Aden: una delle due navi ha subito lievi danni. Lo ha reso noto su X il Comando militare statunitense in Medio Oriente (Centcom).

    Ieri alle 16:30 circa ora locale (le 14:30 in Italia) “i militanti Houthi sostenuti dall’Iran hanno lanciato sei missili balistici antinave (Asbm) dalle aree dello Yemen controllate dagli Houthi verso il Mar Rosso meridionale e il Golfo di Aden – si legge nel messaggio -. Tre degli Asbm erano diretti verso la MV Star Nasia, una nave portarinfuse battente bandiera dell’Isola Marshall, di proprietà e a gestione greca, in transito nel Golfo di Aden”. C’è stata “un’esplosione vicino alla nave, che ha causato lievi danni ma nessun ferito”, prosegue la nota, aggiungendo che successivamente “un altro missile ha colpito l’acqua vicino alla nave senza alcun effetto”. Il cacciatorpediniere USS Laboon, “attivo vicino alla MV Star Nasia, ha intercettato e abbattuto un terzo missile balistico antinave”, precisa Centcom, assicurando che la Star Nasia “rimane idonea alla navigazione e prosegue verso la sua destinazione”.

    Secondo il Comando Usa, inoltre, probabilmente gli altri tre missili avevano preso di mira la MV Morning Tide, una nave mercantile battente bandiera delle Barbados e di proprietà del Regno Unito che si trovava nel Mar Rosso meridionale. “I tre missili hanno colpito l’acqua vicino alla nave senza alcun effetto. La MV Morning Tide sta proseguendo il suo viaggio e non riporta feriti o danni”.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//kaushooptawo.net/4/6884838