BOLZANO. La valutazione, prima di procedere con il rientro, è stata fatta tramite un volo di ricognizione: la situazione a Longarù è stata vista come favorevole, si era abbattuta ieri una frana fangosa sul torrente Seres. 

Il presidente della Provincia e assessore alla protezione civile Arno Kompatscher in giornata si è recato sul luogo, per verificarne la condizione: “Grazie all’impegno di tanti volontari e all’analisi dettagliata dei geologi della Provincia abbiamo dato il via libera al rientro nelle loro abitazioni delle 146 persone evacuate per motivi di sicurezza”, ha commentato poi. 

“Voglio ringraziare di cuore tutti i soccorritori per il servizio prestato, tra cui la Protezione civile, l’Ufficio Bacini Montani, il Servizio Strade, i Vigili del Fuoco volontari e tutti coloro che si sono attivati per ripristinare in tempi brevi la situazione di normalità nell’intera zona”, ha concluso Kompatscher, confermando che gli operai dell’Ufficio Sistemazione Bacini montani stanno lavorando per la messa in sicurezza dei potenziali punti di distacco nella zona della frana – sulla stessa lunghezza d’onda il Direttore dell’Ufficio, Sandro Gius.

Anche i vigili del fuoco stanno continuando le loro operazioni, ovvero pompare l’acqua e sgomberare le cantine. La situazione sta gradualmente tornando alla normalità.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//saujouthor.net/4/6884838