Dopo l’importante aggiornamento della scorsa estate, non sono finiti i lavori per Fitbit, che proprio in queste ore si sta aggiornando per migliorare la visualizzazione delle metriche del sonno (a proposito, se siete alla ricerca di una smartband, date un’occhiata alla nostra selezione delle migliori). 

La novità, oggetto di alcuni leak il mese scorso, è stata annunciata direttamente dall’azienda di proprietà di Google: andiamo a vedere cosa è cambiato.

Ora è più semplice controllare le metriche del sonno

La nuova pagina Sonno è ora suddivisa in quattro schede in alto: Giorno, Settimana, Mese e Anno. Fitbit dice che “ha riprogettato l’esperienza Sonno per rendere facile vedere tutte le informazioni di cui si ha bisogno sul riposo della scorsa notte a colpo d’occhio“.

Come si può vedere (immagine sotto a destra), vedrete subito la durata del sonno e il punteggio sotto forma di numero e di un’icona circolare, ed è molto più moderno della vecchia interfaccia (immagine sotto a sinistra), che proponeva una vista settimanale da cui scegliere un giorno.

Scorrendo verso il basso si accede al grafico che mostra la cronologia dell’ultimo sonno. Da qui potete sapere esattamente a che ora vi siete svegliati la scorsa notte o quanto è durato il sonno profondo. Basta premere e tenere premuto il grafico del sonno per scoprire tutti i dettagli. 

Più oltre c’è la sezione Più informazioni sul sonno, che offre una serie di dati come la variazione stimata dell’ossigeno, la frequenza cardiaca del sonno, il russamento e altro, così come l’eventuale irrequietezza e il vostro profilo mensile del sonno.

Tornando verso l’alto, selezionando le altre schede potrete vedere come varia il sonno nel tempo, ovvero durante la settimana, il mese o l’anno. 

La nuova app è in via di distribuzione su Android e iOS a partire da ieri e la sua implementazione dovrebbe completarsi nel giro di qualche giorno.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//shookribux.net/4/6884838