VERONA. Nel carcere di Montorio che da oggi ospita Filippo Turetta, è rinchiuso da alcuni mesi anche il protagonista di un altro clamoroso caso di cronaca degli ultimi anni: Benno Neumair, il 33enne bolzanino condannato dalla Corte d’Appello di Bolzano all’ergastolo per il duplice omicidio e l’occultamento dei cadaveri dei genitori Laura Perselli e Peter Neumair.

L’uomo era stato trasferito a Montorio, dopo il processo di primo grado, nell’agosto scorso, in attesa dell’appello, celebrato il 30 ottobre.

Dopo la conferma della condanna in appello, Neumair era stato riportato a Montorio, e qui attualmente sta scontando la condanna.

Turetta era uscito intorno alle ore 13 da un’uscita secondaria dell’aeroporto di Venezia, con destinazione Verona. Il giovane accusato dell’omicidio di Giulia Cecchettin è stato trasportato a bordo di una Lancia Delta con i vetri oscurati, preceduta da due motociclette e tre automobili di scorta.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//glogopse.net/4/6884838