Non manca molto per vedere su strada la prima Ferrari elettrica della storia, in programma per un arrivo entro la fine del 2025 ma, per il momento, nei dintorni di Maranello nessuno ha ancora visto un prototipo. Diverse immagini e video circolati in rete nei giorni scorsi ci mostrano, invece, ben altro avvistamento. Dagli stabilimente del Cavallino entra ed esce una Tesla Model S Plaid, con targa prova e diversi sticker tipici delle auto in fase di test.

Il motivo di questo avvistamento inatteso non è probabilmente un mistero. L’ammiraglia di Musk in versione Plaid è una delle più potenti auto elettriche, superando i 1.000 CV di potenza, con lo 0-100 km/h coperto in 2,1 secondi, ed è quindi comprensibile come a Maranello vogliano vederci chiaro sulle prestazioni della concorrenza. I numeri di cui sopra sarebbero perfetti anche per una Ferrari, qualunque sia il segmento della prima elettrica.

Tesla Model S Plaid Ferrari

Della Ferrari elettrica non sappiamo molto, se non le poche informazioni che la casa ha già condiviso in sede di presentazione del progetto. L’auto non sarà solo una super car con accelerazione bruciante, ma a Maranello lavorano per far sì che sia una vera Ferrari, studiando motori elettrici unici ed una batteria che permetta un netto miglioramento del peso.

Per entrambi questi componenti sta nascendo il nuovo e-building, dove verranno creati i motori, ed assemblate le batterie. Ferrari, infatti utilizzerà celle al litio da un fornitore esterno, ma si occuperà direttamente dell’assemblaggio delle batterie, con celle integrate nella scocca, in modo da sfruttare al meglio lo spazio, e dunque avere la migliore densità energetica possibile, e contestualmente risparmiando peso e distribuendo le masse nel modo migliore. Anche il circuito di climatizzazione della batteria sarà qualcosa progettato e realizzato dal Cavallino Rampante.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//whulsaux.com/4/6884838